Immagine

Beauty routine in cucina #1 : ROSE – Sciroppo alle rose

All’incirca all’inizio del blog, quando ero ancora in compagnia di reali coinquiline e quindi potevo accettare che la gente mi parlasse a doppio, c’era una rubrica dedicata ai trucchi naturali e ai rimedi con prodotti “cucinieri”. Essendo rimasta da sola – e non molto interessata alla cosa – ho deciso di abbandondarla, ma ho cercato di mettere in mezzo delle amiche nella realtà, che purtroppo hanno sempre avuto timore di proseguire la rubrica. Ma, per fortuna, ho fatto delle amicizie qui sul blog e ho trovato chi poteva proseguire quella rubrica: Francesca e Katia. Entrambe hanno un blog che parla di prodotti di bellezza, ma di due temi diversi! Francesca recensisce prodotti bio e con ottimo inci tutti naturali e Kati invece li crea: chi meglio di loro due? Però, ovviamente, prima di invitarle in questo progetto, ho deciso di unire alla rubrica anche la cucina: quindi io cucinerò con l’ingrediente scelto, Francesca si metterà alla ricerca matta e disperatissima di un prodotto e Katia creerà qualcosa all nature! Cosa ne dite, volete seguirci in quest’avventura??

Read more

Immagine

Mousse di zafferano e panna cotta alle rose con croccante alle mandorle

Quando si dice, sperimentare! Mi sono interstadita per preparare questo dolce, perché volevo preparare qualcosa di assurdo per la festa della mamma, ma purtroppo il giorno stesso, la ricetta era uscita male e quindi non ho presentato nessun dolce: ovviamente non mi sono fatta prendere dallo scoramento e ho continuato a sperimentare, cambiando ricetta, cambiando le quantità e pesandole con la massima precisione, fino a riuscire ad ottenere quel che volevo!

Che, tra l’altro, questa ricetta ha avuto la fortuna di avere ancora il frullatore XD

Read more

Immagine

Muffin al sambuco (con fiori e sciroppo)

Dopo aver urlato ai quattro venti il mio amore per quest’albero, non dovevo provare a fare qualche esperimento? Ovvio. Giovedì si è rotto il frullatore mentre stavo tentando di fare una ricetta per i sani venerdì (ovviamente) e, visto che ero nervosa, ho deciso di preparare un dolce: con cosa? Ovviamente con lo sciroppo di sambuco e con i nuovi fiori raccolti per fotografarlo!

Read more

Immagine

Sciroppo di fiori di sambuco

Dopo forse troppi anni e – soprattutto – una passione smodata per l’albero di sambuco, ho provato questa ricetta. Per troppo tempo sono stata a guardare da lontano questo meraviglioso arbusto, a giocare a fare la pastina con i suoi fiori perché mia madre mi mentiva: nooo quella pianta è velenosa, non si mangia! E invece no! Si mangia… E anche tutta, perfino la corteccia, mah sshhh, oggi parliamo dei fiori! Ebbene si, quei meravigliosi ombrellini bianchi, con piccoli fiorellini a forma di tante stelline sono utilizzati in cucina per preparare questo delizioso sciroppo, che io ho bevuto per la prima volta quest’anno, a Pasqua, in Calabria. La ricetta, però, mi arriva dal Nord, precisamente me l’ha passata Libera (<3) a cui devo un vaso di sciroppo perché LO AMO. Penso di essermi perdutamente innamorata di questa bevanda!

Io ho dimezzato le dosi perché non ero sicura di trovare l’acido citrico (cosa che, effettivamente, è successa: un’impresa ardua), ma ovviamente voi le potete raddoppiare per avere la sua ricetta 😀

Read more

I sani venerdì: risolatte al sambuco e zafferano

I sani venerdì: risolatte al sambuco e zafferano

Quando ero una bimbetta, come penso la maggiorparte dei bimbi cresciuti negli anni del boom di Harry Potter, adoravo la magia e tutto ciò che ruotava intorno ad essa.  Ed è così che un giorno, mi sono ritrovata tra le mani un libro misconosciuto, Santi Spiriti Streghe. Narra delle storie legate al folklore beneventano e alla sua figura più famosa, la Janara. La cosa che mi affascinò sicuramente di più, era la costruzione degli artefatti magici – scope, bacchette, amuleti – e quel che m’interessò fu il fatto che le streghe utilizzassero moltissimo il sambuco, una pianta che cresceva indisturbata accanto casa mia. Dalla magia passai alla botanica, iniziai a studiare qualsiasi cosa riguardo a quest’albero, appassionandomi così tanto da costruirmi un rifugio al di sotto di questo e perdendomi delle ore sotto i suoi rami, ben nascosta da tutti. Solo che per anni mi hanno fatto credere che i libri fossero in torto e che quell’albero fosse velenoso, ma con gli anni una cosa ho imparato: i libri non sbagliano mai!

risolatte al sambuco e zafferano (30)

Per le ricerche di oggi, ho utilizzato i libri acquistati all’epoca, in foto vedete i primi che ho utilizzato, ovvero quello di mio nonno e del mio bisnonno.

Ah, la ricetta ovviamente l’ho presa da Libera, che a sua volta l’ha presa da un libro fighissimo che non sbaglia mai!

Read more

Crocchette di borragine

Crocchette di borragine

Mia madre ha un un sacco di vecchie riviste di cucina, libri e delle strane cartoline dove sopra sono scritte delle ricette con altrettanti strani ingredienti. Per me, la borragine, é una pianta abbastanza conosciuta, poiché, vivendo in campagna, la vedo spessissimo. Velocemente vi spiegherò che cos’è!

Ha foglie ovali ellittiche che presentano una ruvida peluria, verdi scure. I fiori presentano cinque petali, disposti a stella, di colore blu-viola. I frutti sono degli acheni che contengono al loro interno diversi semi di piccole dimensioni. In cucina vengono utilizzate le foglie o i fiori, che possono essere usati come guarnizione o – nel caso delle foglie – per minestroni, ripieni di ravioli o per frittelle.

borragine

Read more

Gnocchi di patate integrali con malva

Gnocchi di patate integrali con malva

Finalmente abbiamo provato a fare gli gnocchi! Sono usciti bene e siamo molto soddisfatte! 😀

Gnocchi malva farina integrale (10)

La ricetta di oggi è del blog DOLCE & SALATO SENZA GLUTINE. Avevamo promesso che avremmo provato a fare gli gnocchi e alla fine ci siamo riuscite! Quindi, perchè non sperimentare anche aggiungedo i fiori di malva? L’accostamento è fantastico e vi consigliamo assolutamente di provarli! La ricetta originale è QUI, cliccate per provare anche quella 😀

Gnocchi malva farina integrale (3)

Da come avrete capito dal titolo, uno degli ingredienti principali della ricetta sono proprio i fiori di malva. Prima di utilizzarli abbiamo sfogliato qualche libro di piante, per scoprire quali sono le proprietà di questo fiore e vi scriveremo cosa abbiamo trovato: vengono utilizzate le radici fresche, le foglie  e i fiori. Sboccia in tarda primavera, da maggio a settembre. Per conservarle bisogna essiccare le foglie e i fiori all’ombra in ambienti riparati per 4-5 giorni. Utile nei processi infiammatori, per i disturbi delle vie respiratorie, urinarie e digestive. Ha, inoltre, proprietà lassative. Quest’ultima cosa viene ricordata anche da Cicerone, il quale la utilizzava per debellare la stitichezza mangiando pasticcio di malva.

Gnocchi malva farina integrale (1)

Read more