Immagine

Rustico ai carciofi

Ovviamente, non so da voi, qui ha piovuto per tutto il week-end. E sfiga ha voluto che io avessi preso degli impegni, quindi sono stata costretta a lasciare il mio caldo lettuccio per andare in giro. E quindi mi sono beccata un simpatico raffreddore di maggio! E cosa c’è di meglio per riprendersi da questi malanni non tanto stagionali? Un piattino cotto al forno, veloce, saporito e condito con gli ultimi carciofi della stagione! Ciao ciao carciofi ❤

Ingredienti:
x4 persone

  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 300 gr di spicchi di carciofi (già puliti)
  • 250 gr di panna da cucina
  • 2 uova
  • 100 gr di speck tagliato a pezzi
  • 100 gr di formaggio dolce a pezzi
  • Sale q.b.
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio evo q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Origano q.b.

Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di cottura: 35 minuti

Preparazione:

Preriscaldare il forno a 180°.

Stendete in una teglia rettangolare la sfoglia e bucherellatela leggermente con una forchetta.

Nel frattempo, ponete in una padella qualche cucchiaio di olio e lo spicchio d’aglio tagliato in due parti. Quando sarà leggermente colorato, toglietelo e versate i carciofi e lo speck. Fate rosolare per almeno 5 minuti (o fino a quando i carciofi non si saranno ammorbidito).

In una ciotola, mescolate insieme la panna, le uova e le spezie. Versate quel che avete cotto in padella e amalgamate per bene. Versate nella teglia e spargete i pezzetti di formaggio sul rustico.

Mettete in forno a 180° per circa 35 minuti (o fino a quando non si saranno colorati i bordi): sfornate e mangiate!

ilaria

Il blog è anche su FACEBOOK!
Il blog è anche su GOOGLE+!
Il blog è anche su TWITTER!

Annunci

36 pensieri su “Rustico ai carciofi

  1. Sarà che l’ora è quella giusta o magari semplicemente che hai preparato una bontà. Io adoro i rustici, semplici, buoni e soprattutto versatili. Puoi venire qui in Sicilia. È estate!

          1. Ho chiesto a mia madre. Proprio lo lessa semplicemente nell’acqua. Poi a tavola si pappano cuore e foglie intingendole nella ciotolina con olio e aceto. Niente di che…

  2. Non sono così fuori stagione i malanni sai? A me capita di stare male più per gli sbalzi (spesso dell’aria condizionata, tenuta a temperatura glaciazione artica) che non per il freddo dell’inverno…
    Ma diciamo che, spesso, mangiando mi passa 😀

Lascia un commento! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...