Immagine

L’angolo del tè: una rubrica di e sul tè #4

La ricetta di questo mese si è trascinata un po’, ma cosa volete, ci son state le feste! Quindi mi faccio perdonare: questo week-end ho mangiato davvero a schifo, quindi ho deciso di preparare dei dolcetti salutari. Si, SALUTARI! Non è la prima volta che preparo una cosa del genere, mi piace tanto sperimentare in questo campo. Inoltre, questi biscotti sono stati un regalino per mio cugino, che mi ha anche mandato un pollicione alto su whatsapp e una faccina felice (deduco siano stati apprezzati!). Prima di trovare una ricetta decente e mangiabile, ho fatto ben 3 esperimenti, quindi vi dedico il mio quarto – spero buono anche per voi – lavoro!

biscotti-al-te-4

Il tè.

Tè verde “LongJing” (drago nel pozzo) – Napoli – regalo di un’amica!

Le foglie sono sottili, allungate, di un verde-olivastro brillante. Ha un aroma molto delicato, simile a quello delle castagne bollite, ma molto leggero. Il profumo è davvero inebriante: anche se molto blando, lascia una scia di profumo davvero fantastica. L’astringenza, a differenza del tè nero, è leggera e piacevole. Il colore è giallo paglia.

La ricetta.

Biscotti integrali al tè verde (vegan)

biscotti-al-te-1

Ingredienti:

  • 150 gr di farina integrale
  • 100 gr di farina di riso finissima
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 60 gr di zucchero di canna
  • 1 pizzico di sale
  • 60 ml di olio di mais (45 – 50 ml di olio evo)
  • 90 ml di acqua bollente
  • 3 – 4 cucchiai di tè verde Long Jing

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di riposo: 30 minuti

Tempo di cottura: 25 – 30 minuti

Preparazione:

Iniziate con lo scaldare l’acqua per il tè: non deve superare gli 80° (in Cina, un tempo, si utilizzavano le bollicine che sprigiona l’acqua prima di bollire per capire quando calare il tè: in questo caso le bolle dovranno essere tutte intorno al contenitore “le bolle sono come gocce di cristallo che scrosciano da una fontana”). Lasciate in infusione, coprendo per bene il contenitore, per almeno 4 – 5 minuti. Il tè dovrà risultare molto concentrato, quasi amaro.

Nel frattempo, in una ciotola, mescolate insieme le due farine con il pizzico di sale, poi aggiungete lo zucchero con il lievito e mescolate per bene con un cucchiaio o con le mani. Strizzate per bene il tè, in modo da non lasciare l’acqua nel contenitore e unitelo assieme all’olio al vostro impasto e iniziate a mescolare fino ad ottenere un panetto liscio e compatto. A piacere, potreste aggiungere (come ho fatto io, in realtà!) alcune foglioline di tè, in modo da dare un sapore più intenso al biscotto.

Ricoprite il panetto con la pellicola trasparente e fate riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

Una volta passato questo tempo, iniziate ad accendere il forno a 180°.

Stendete l’impasto su un piano da lavoro infarinato leggermente (l’impasto, sudando, sarà diventato bello sodo, quindi non dovrebbe attaccarsi alle superfici) e create tante formine con un taglia biscotti. Per renderli più carini, potete sbriciolare un po’ di foglie di tè e, con un po’ di acqua, attaccarli sulla superficie dei biscotti.

Mettete su una teglia infarinata o ricoperta da carta forno e infornate a 180° per circa 25 – 30 minuti (quando anche la superficie sarà leggermente dorata son pronti!)

Fate raffreddare e mangiate in compagnia di un tè (e ovviamente di tanti amici!)

Il blog è anche su FACEBOOK!
Il blog è anche su GOOGLE+!
Il blog è anche su TWITTER!

Annunci

63 pensieri su “L’angolo del tè: una rubrica di e sul tè #4

  1. Che bella questa rubrica e che belli questi biscotti al tè verde! Come saprai adoro il tè giapponese, il matcha, ma anche questo deve essere buonissimo e profumatissimo! Vorrei proprio provare i tuoi biscottini!

    1. Questo, ho scoperto in realtà dopo un bel po’ di tempo, è il tè più conosciuto in Cina! Pensa che la mia amica che me l’ha regalato mi ha detto che sua madre va proprio nei campi, si paga un tot e puoi raccogliere il tè, ne hanno tantissimo! Come se fosse un contadino di arance, ma ci compri il tè a kg XD
      Io anche stravedo per il matcha, ma per la rubrica è ancora presto per lui!

  2. Adoriamo il te. Soprattutto quelli speziati o quelli al gelsomino. E questi biscotti secchi sembrano davvero perfetti da intingere in una bella, fumante, tazza di te. Ciao, un abbraccio, Anna e Giovanna

  3. Sembrano ottimi!! Brava : )
    Io ho comprato un pacco di farina integrale… Ma non ho capito una cosa, se in una ricetta di biscotti che prevede farina bianca io metto invece quella integrale cambia qualcosa? /:

          1. ahahahahaahahah grande ❤ Pure io preferisco la frolla burrosa. Te l'ho chiesto perché qualche giorno fa ho appunto provato una frolla integrale per dei biscotti ma caspita… La frolla col burro è tutta un'altra storia!

            1. Si sente la mancanza di qualche ingrediente, soprattutto se sei tu a prepararla, altrimenti qualcuno poco esperto non se ne accorge facilmente (ho fatto la prova!)
              Però se ovviamente ti trovi a corto di burro o vuoi fare una ricetta un pelino più leggera, il mio consiglio è sempre l’olio!

              1. Infatti, ti dirò che era la prima volta che utilizzavo l’olio per la frolla (e per i dolci, in generale). Ma invece la farina integrale “stravolge” un po’ il sapore?

                  1. Sì!!! Beh, io vorrei riabituarmi ai gusti un po’ meno “modificati” (non mi viene in mente altro termine). Ma anche per il tè e il caffè… Provare ad assaporarli senza zucchero, solo che è difficile 😦

                    1. Ci metti parecchio tempo per le bevande! Io ora le bevo senza zucchero (non il caffè che non mi piace), perché da piccola lessi che in Cina e in GB lo bevono senza zucchero e quindi volevo fare le cose per bene!
                      Sai che invece mia madre dice che devi mettere sempre una puntina di zucchero nel caffè perché è molto concentrato e non ricordo quali danni può provocare XD

                    2. Io non riesco più a bere il caffè di moka. Perché anni fa regalai ai miei la macchinetta con le cialde, l’anno scorso smise di funzionare e ora il caffè di moka mi fa schifo. 😦

                    3. A me piace il caffè del bar ma sai che tiramisù a parte non ho mangiato molti dolci a base di caffè… Ma tipo il gelato al caffè mi piace!

                    4. Io invece mangio i dolci al caffè, il gelato mi sa solo la coppa del nonno (mi sa che non l’ho mai mangiato il gelato al caffè *faccinachepensa*), ma il caffè proprio NOPE

                    5. La coppa del nonno è buonissima! Io sono sempre stata caffettona, a dire il vero. Ora a casa non ne bevo più (la mattina metto il caffè d’orzo nel latte e a differenza del caffè latte che non ho mai digerito con l’orzo è un’altra storia, anche se solo orzo fa schifo)… Se sono fuori invece ho sempre gola di un espresso!

                    6. La coppa del nonno è la vita!
                      Io invece sono un problema perché non bevo mai il caffè, allora fuori mi bevo il succo di mirtillo, però almeno ho la scusa che se uno ci prova con me dicendo “eddai beviamoci un caffè insieme” posso rispondere “Non bevo caffè” u.u

                    7. ahahahahaha mi hai fatto morire con questa risposta… : D Comunque meglio se non bevi caffè, no? Non è indispensabile, è uno sfizio.

                    8. Si, il matcha! Guarda, io l’ho trovato anche 80 gr a 10 euro, rispetto agli altri tè è ovviamente più costoso perché è come se comprassi il caffè tutto bello lavorato invece del chicco (penso che un ragionamento simile lo potevo fare con mia nonna, costava poco ai tempi), però per intenderci è così!

  4. Ho già detto per caso che adoro la rubrica del the? No? ADORO LA RUBRICA DEL THE!
    Che stile, che professionalità, che delicatezza nell’indicare anche la temperatura dell’acqua, è uno dei motivi che bistratta il the verde per essere amaro.
    beh ora non ci sono più scuse, nè per berlo, nè tantomeno per usarlo in questa ricettina deliziosa 🙂

  5. Ciao Ilaria! Belli e buoni i tuoi Biscottini al Tè…e per di più anche salutari! 🙂 Sai, tempo fa ho comprato un delicatissimo tè bancha alla vaniglia e volevo provare anch’io a farci un dolcino. Dovrò pensarci su così mi cimento anch’io in un dolce col tè!
    Buona Giornata ed A Presto,
    Annalisa

    1. Se lo fai non dimenticare di esportare il tè nel mondo! Evviva il tè! Con la vaniglia mi viene in mente una buonissima torta soffice *-* casomai con la tua crema al latte? Forse proprio quella aromatizzata alla vaniglia! Prova prova

Lascia un commento! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...