Immagine

Red velvet cheesecake

Questa è la storia di una torta lunga un giorno: una notte una mattina di nuovo sera! Eh sì! Per decorare, costruire e montare questa torta io e Antonietta nel nostro ultimo progetto inisieme prima di separarci abbiamo lavorato per una giornata intera: tutto doveva essere perfetto per la nostra prima Red Velvet insieme! E cosa c’è di meglio se non di sperimentare qualcosa di assolutamente bizzarro? Già perché questa non è una torta, no, troppo semplice… Questa è ben tre torte in una sola! Ho già attirato la vostra curiosità, vero? Bene, continuate a leggere allora!

red-velvet-cheesecake-1

Per la base: x 3 stampi da 18 cm l’uno

  • 300 gr di farina 00
  • 100 gr di zucchero bianco
  • 3 cucchiai di cacao amaro
  • 1 cucchiaino e mezzo di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino raso di sale
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio e mezzo di olio di mais (o evo)
  • 250 ml di latticello (latte + una spruzzata di limone)
  • 2,5 ml di colorante rosso in gel Colorgel
  • 2 cucchiaini di vaniglia (o una bustina di vanillina)
  • 2 cucchiaini di aceto di mele

Per la cheesecake: x2 teglie da 18 cm l’una

  • 125 gr di zucchero
  • 250 gr di formaggio spalmabile
  • 2 uova
  • 1 pizzico di sale
  • 80 ml di panna acida (yogurt neutro e una spruzzata di limone)
  • 80 ml di panna per dolci
  • 1 cucchiaino di vaniglia
  • 1 cucchiaio di farina 00

Per la crema al burro:

  • 250 gr di crema al formaggio
  • 125 gr di burro freddissimo
  • 125 gr di zucchero a velo
  • 1 cucchiaino di vaniglia

Per la crema di rivestimento:

  • 125 gr di crema al formaggio
  • 125 gr di mascarpone
  • 1 cucchiaino di vaniglia

Per la bagna:

  • 250 ml di latte
  • 3 cucchiai di estratto di vaniglia

Per la colata di cioccolato:

  • 150 – 200 gr di cioccolato fondente
  • 1 cucchiaio di burro

Tempo di preparazione: 50 minuti

Tempo di cottura: 40 minuti

Tempo di cottura: 30 – 35 minuti

Tempo di riposo: 30 minuti

Preparazione:

Per il cheesecake. Iniziate con il preparare lo strato di cheesecake, che sarà quello che dovrà raffreddare per primo.

Preriscaldare il forno a 180°.

In una ciotola larga, mescolate insieme la crema al formaggio con lo zucchero e il pizzico di sale per almeno due minuti con un cucchiaio. Aggiungete le uova una alla volta e con una sfrusta sbattete il tutto. Unite, infine, la crema, la panna acida, il cucchiaio di farina e la vaniglia e mescolate fino ad ottenere un composto fluido.

Infarinate e imburrate due stampi da 18 cm l’uno (oppure rivestiteli di carta forno) e versate il composto ottenuto in modo omogeneo in entrambe le tortiere. Ponete delicatamente le due teglie in una più grossa che possa contenerle riempita con dell’acqua a filo con le teglie poggiate al suo interno e poi mettete in forno già caldo e fate cuocere per circa 45 minuti o fino a quando la superficie non sarà colorata e leggermente spaccata (fate la prova stuzzicadente come per qualsiasi altro tipo di torta: se esce asciutto è pronto). Fate raffreddare perfettamente il cheesecake per qualche ora: per velocizzare, dopo circa 30 minuti potete porlo per altri 30 minuti in congelatore oppure in frigorifero per tutta una notte.

Per la base. Preriscaldare il forno a 180°.

L’impasto è davvero semplicissimo da preparare! Iniziate col disporre tutti gli elementi secchi (farina, zucchero, cacao, sale e lievito) in una ciotolina e mescolate con cura. In una molto capiente, versate invece gli ingredienti liquidi (uova, olio, latticello, vaniglia e aceto) e mescolate anche questi. Iniziate a versare qualche cucchiaiata di ingredienti secchi in questa seconda ciotola e unite anche il colorante, mescolando bene. Continuate ad aggiungere i secchi fino a quando non saranno finiti e avrete ottenuto un composto bello liscio e omogeneo.

Imburrate e infarinate le tre teglie di 18 cm di diametro e versate l’impasto ottenuto, livellandolo per bene, in modo da non avere parti troppo cotte. Sbattete le teglie su una superficie, in modo da eliminare eventuali bolle d’aria. Ponete in forno già caldo e cuocete per circa 30 – 35 minuti (o fino a quando le torte non risulteranno asciutte inserendo uno stuzzicadente all’interno).

Lasciate raffreddare all’interno delle teglie per almeno 10 minuti prima di toccarle.Con un coltello, staccate eventuali parti che si fossero attaccate alle varie teglie e sfornate.

Per la crema al burro. In un robot da cucina ponete insieme tutti gli ingredienti (250 gr di crema al formaggio, 125 gr di zucchero a velo, 125 gr di burro freddissimo e un cucchiaino di vaniglia) e mixate fino ad ottenere una crema soda e omogenea. Con un cucchiaino prendete un po’ di crema e giratelo in modo che la crema possa rimanere sospesa: se non scende dalla superficie è perfetta.

Per la crema di rivestimento. In una ciotola capiente mescolate insieme tutti gli ingredienti (125 gr di crema al formaggio, 125 gr di mascarpone, 1 cucchiaino di vaniglia) fino a quando non avrete ottenuto una crema omogenea.

Comporre la torta. La parte più complessa inizia solo ora! Togliete eventuali bruciature dai pan di spagna rossi e ponete il primo su un piatto da portata: non potrete più muovere la vostra torta da lì! Bagnatela per bene con il latte e vaniglia e poi ponete delicatamente il primo strato di cheesecake. Con un cucchiaino bagnate leggermente anche questa, in modo da far aderire il pan di spagna superiore. Assemblate così: pan di spagna, cheesecake, pan di spagna, cheesecake e infine pan di spagna. Ricoprite il tutto con la crema al burro e mettete in frigorifero a rassodare per una decina di minuti. Riprendete la torta  e cospargetela di crema per il rivestimento, livellandola per bene con una spatola o la parte liscia di un coltello. Lasciate di nuovo riposare in frigo per almeno 20 minuti. Se avete la possibilità, vi consiglio di porla per lo stesso tempo in congelatore per la prossima parte.

La decorazione finale. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato* con una noce di burro. Riprendete la torta e cospargete il centro con questa crema ottenuta, spostandola verso i bordi con una spatola, in modo da far scivolare il cioccolato a grosse gocce. Fate in fretta perché essendo la torta fredda il cioccolato si raffredderà velocemente, in modo da non farvi lavorare troppo! Potete decorare con dei deliziosi truffles, che potete preparare con gli avanzi della torta o preparando uno stampo in più.

La torta è finita! Vi avrete messo anche voi mezza giornata come noi, ma il risultato ne vale davvero, davvero la pena! Buon San Valentino a tutti gli innamorati ❤

ilaria

*sciogliere il cioccolato a bagnomaria: rompete il cioccolato in pezzetti piccoli e regolari. Ponete due teri dei pezzi di cioccoalto in una ciotola resistente al calore. Riempite la pentola con acqua sufficiente a sfiorare la ciotola che verrà sovrapposta. Deve inserirsi di misura, in modo che il vapore non fuoriesca. Ponete sul fuoco medio per scaldare l’acqua a un bollore fremente, non fate bollire. Fate fondere il cioccoalto molto lentamente. Non fate raggiungere una temperatura più alta di quella di fusione (CIOCCOLATO FONDENTE: 55°, CIOCCOLATO BIANCO: 50°). Quando il cioccolato è completamente fuso, rimuovere la ciotola, aggiungere il cioccolato rimasto e mescolare velocemnete con una spatola o un cucchiaio di legno, finché non sarà sciolto anche questo. Lasciate raffredddare un po’, mescolando di tanto in tanto per mantenere una temperatura del cioccolato di 31-32° gradi.

 

Il blog è anche su FACEBOOK!
Il blog è anche su GOOGLE+!
Il blog è anche su TWITTER!

Annunci

78 pensieri su “Red velvet cheesecake

  1. L’avevo vista in istagram e vederla intera.. un po’ mi ha lasciato perplessa…. la torta sarà sicuramente divina.. ma non voglio sapere cosa pensa chi l’ha mangiata perché io non ero presente… quindi lascio tutto alla mia immaginazione. Poi devo dire che sei molto più brava di alcuni pasticceri che nella vita fanno solo quello e poi…. ma quanto so belle le foto ^.^ brava brava

    1. I miei amici erano seriamente intimiditi dal mangiarla: si sono divertiti a prendermi in giro mentre facevo le foto, però mi hanno aiutata! E soprattutto dopo hanno fatto un minuto di silenzio a contemplare le fette che ognuno di loro aveva in mano XD

                    1. Purtroppo si! Maledetti… Anche se io non dico mai che ci butto dentro se non fino a quando la gente non mangia, così poi iniziano a dire “ah ma si, avevo sentito qualcosa di strano”… ma statte zitto che te sei scofanato tutto er tavolo!

                    2. Ahahahhahaha si si è vero… xo i bimbi non son così. . Se vedono un qualcosa di diverso….. lo sottolineano… cazzo.. questa mattina ero a secco di miele.. il piccono iniziava a tossire… avevo del miele filtrato rimasto dalle cartellate.. ne ho messo un po al grande.. mi ha detto. .. mamma ma questo miele non mi piace…… volevo una pietra in testa… e tu mi dici di accontentare i commensali…. aaaaaaaaaah

  2. Quest’anno ti sei proprio sbizzarrita con le ricette di San Valentino … qui gatta ci cova … 😀 comunque bravissime a entrambe, davvero una bellissima torta, e un gran lavoro! Buon San Valentino anche a te e ad Antonietta 😀

  3. Ciao Ilaria! Tantissimi complimenti a te e ad Antonietta per il gran risultato! Trovo che la torta sia particolarmente elegante e, inutile dirlo, anche molto golosa. Quando si lavora a lungo e ci si impegna tanto dà soddisfazione ottenere un risultato così! 🙂
    Buona Serata ed A Presto,
    Annalisa

Lascia un commento! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...