Immagine

Spaghetti con colatura di alici su letto di rucola

La giornata di ieri è stata davvero assurda, per questo oggi voglio trascrivere una ricettina che avevo in archivio da un po’, che avevo preso dal meraviglioso blog La salvia di Silvia e mi aveva lasciata a bocca aperta! Quindi ovviamente ho dovuto copiare la ricetta… E se anche voi volete che i vostri ospiti rimangano guardino il piatto e lo mangino anche con gli occhi, allora vi consiglio assolutamente questa ricetta velocissima e semplicissima!

pasta-colatura-alici-rucola-5

Ingredienti: x4 persone

  • 320 gr di spaghetti Rummo
  • 100 gr di rucola
  • 1 peperoncino fresco
  • 1 limone
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 fette di pane casareccio raffermo
  • 4 cucchiai di colatura di alici di Cetara
  • Prezzemolo q.b.
  • Olio evo q.b.
  • Ghiaccio q.b.
  • Acqua ben fredda q.b.

Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di cottura: 15 minuti

Preparazione:

Lavate la rucola e tagliatela a pezzi grossolanamente.

Scaldate in una pentola l’acqua e portatela ad ebollizione. Immergetevi la rucola per qualche secondo e poi scolatela con una schiumarola in una ciotola con acqua freddissima, ghiaccio e succo di limone. In questo modo non perderà il suo colore, anzi farà ben vivido! Cannavacciuolo docet. Una volta ben freddo, strizzatela per bene e ponetela in un frullatore, unendo un paio di cucchiai di olio evo e frullate il tutto. Se il risultato non dovesse essere abbastanza cremoso, unite un cucchiaio di acqua di cottura (uno alla volta, altrimenti avrete una pappina).

Nella stessa acqua dove avete lessato la rucola, fate cuocere la vostra pasta. Nel mentre, in una ciotola ponete 1 dito di olio evo, aglio tagliato a pezzi grossi, peperoncino a piacere, scorzette di limone e prezzemolo. Mescolate il tutto con una forchetta. Una volta che la pasta sarà cotta, scolatela con un forchettone e ponetela in questa ciotola, mescolando per bene per far insaporire la pasta di tutti gli aromi. Unite la colatura di alici e mescolate ancora.

Con le mani, sbriciolate il pane raffermo e fatelo rosolare per due minuti in una padella rovente, muovendola di tanto in tanto per evitare che si bruci.

Stendete uno strato di crema di rucola sul fondo di un piatto, adagiate la pasta sopra e poi decorate con le briciole di pane.

La mia versione è fatta semplicemente con una forchetta, con la quale ho distribuito la crema in lungo e poi, con un forchettone e un mestolo, ho creato dei cestini di pasta, arrotolando all’interno del mestolo con il forchettone e poi adagiando delicatamente il risultato sul letto di rucola. Decorate con le briciole di pane.

A piacere potete unire altro prezzemolo tritato.

pasta-colatura-alici-rucola-6

ilaria

Il blog è anche su FACEBOOK!
Il blog è anche su GOOGLE+!
Il blog è anche su TWITTER!

Annunci

86 pensieri su “Spaghetti con colatura di alici su letto di rucola

  1. Un po’prima di natale una grande azienda mi ha spedito i loro prodotti, ed in casa, sono piena di alici. Vuoi che non prepari questa bontà??
    P.s bellissima la presentazione! 🙂

    1. Allora vai e prova!! Semplicissima da fare!
      Grazie mille: mentre aspettavo che la pasta si cuocesse ho dato un’occhiata a Pinterest e ho visto delle presentazioni di carne così e mi son detta “mo lo faccio per la pasta!”

  2. 😦 Mi sento out 😦 Sai già il motivo vero 😉 ? Però ammirazione, sei proprio brava e “copiare” La salvia di Silvia non è facile, bisogna essere artisti e capaci ❤

    1. Ci intromettiamo 😛 La colatura di alici è un liquido ottenuto dalla spremitura delle alici sotto sale. Si effettua tradizionalmente a Cetara, un piccolo paese della costiera campana. Ha naturalmente un sapore molto sapido e un sapore spiccato di alici. E’ una di quelle cose che o ami o odi. Ma nel dubbio… prova 😉

  3. Ciao! Grazie della citazione e complimenti per l’impiattamento, che è davvero “gourmet”. Siamo contenti di sapere che la ricetta ti è tanto piaciuta da meritarsi un posticino nel tuo blog.

    1. Vi avevo detto che l’avrei provata! E l’avevo fatto il giorno dopo… Poi me la son tenuta in archivio fino a oggi! Però era davvero buonissima: l’ho rifatta anche a mio padre, che è grande amante di colatura 😀

Lascia un commento! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...