Immagine

Biscotti di pan di zenzero

Il post di oggi è sponsorizzato da mancanza di connessione internet by Telecom schifo Italia! Correte anche voi a farvi truffare! Solo nelle migliori zone del Paese! yeah!

Ok, ho sdrammatizzato, ma sto da un mese senza connessione, la cosa mi inizia a dar fastidio. Per fortuna ho potuto sperimentare questa ricetta da una ricetta rubatissima da un libro che ho regalato a mia zia lo scorso anno, facendo qualche modifica (tipo mettendo il miele al posto della melassa perché non ho idea di cosa sia!) e aggiungendo qualche spezie… Giuuuusto qualche spezia!

biscotti-pan-di-zenzero-3

Sono perfetti per essere regalati, così colorati fanno davvero una bellissima figura!

Ingredienti: circa 60 biscotti

  • 350 gr di farina 00
  • 75 gr di zucchero biano
  • 75 gr di zucchero di canna scuro
  • 150 gr di burro freddo
  • 150 gr di miele di castagno
  • 1 uovo
  •  1 pizzico di sale
  • ½ lievito per dolci
  • 2 cucchiaini zenzero
  • 2 cucchiaini cannella
  • ½ noce moscata
  • ½ chiodi di garofano
  • 1 puntina di pepe nero

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di riposo: 2 ore

Tempo di cottura: 12 minuti

Tempo di preparazione: 15 minuti

Preparazione:

Per i biscotti. In una ciotola capiente mescolare insieme la farina con le spezie (compreso il sale) e aggiungere, poi gli zuccheri e il lievito. Mescolare per bene.

Unite il burro freddissimo tagliato a pezzi e lavorate l’impasto con una forchetta o con le mani, facendo attenzione a non farlo sciogliere.

Versate il miele ben liquido nella ciotola con gli altri ingredienti e continuate a mescolare con la forchetta (o con le mani) e, infine, unite le uova leggermente sbattute. Lavorate gli ingredienti fino ad ottenere un impasto che si stacca facilmente dalle pareti della ciotola e dalle mani e formate un panetto leggermente schiacciato. Avvolgetelo nella pellicola trasparente e fate riposare in frigo per almeno 2 ore (o tutta la notte).

Passato questo tempo, stendete la pasta su una spianatoia infarinata fino a uno spessore di mezzo cm e ricavate le vostre formine natalizie.

Preriscaldate il forno a 180°.

Spostate i biscotti su una teglia già ricoperta di carta forno e mettete in forno già caldo per circa 12 minuti. Non toccate assolutamente i biscotti una volta sfornati: essendo molto friabili, potreste romperli!

Lasciate raffreddare per bene e, nel frattempo, preparate la ghiaccia reale per decorare i biscotti.

Per la ghiaccia reale. 

Ingredienti:

  • 150-170 gr di zucchero semolato
  • 2 albumi
  • Colorante alimentare

Lavate con attenzione i gusci delle uova: questo eviterà un primo contatto con i batteri e, comunque, pulirete le uova, che non è mai sbagliato quando dovete utilizzarle per meringhe o altre preparazioni crude. Dividete i bianchi dai rossi e ponete gli albumi in una ciotola in acciaio inox o silicone, o comunque adatta al bagnomaria. Sistematela su una pentola già piena per metà di acqua calda (e che sia grande quanto la ciotola) e iniziate a montare con le fruste e, con calma, unite lo zucchero, continuando a frustare. Quando avrete ottenuto un composto ben sodo e omogeneo, dividete la vostra ghiaccia in più ciotole e versate in ognuna il colorante alimentare che avrete deciso di usare e poi riempite delle sac à poche usa e getta e iniziate a decorare i vostri biscotti!

Lasciate raffreddare la ghiaccia per almeno 2 ore prima di toccare i biscotti (consigliabile anche una notte intera).

ilaria

Il blog è anche su FACEBOOK!
Il blog è anche su GOOGLE+!
Il blog è anche su TWITTER!

Annunci

41 pensieri su “Biscotti di pan di zenzero

  1. Pingback: 24 dicembre
  2. Credo che in Italia possiamo essere equiparati al terzo mondo rispetto agli altri paesi d’Europa come connessione, altro che GIVE ME FIBRA! Anche da noi non si scherza … ogni volta che piove non va niente … e, dato che siamo in Friuli … ho già detto tutto …
    Comunque carinissimi i tuoi biscotti pan di zenzero, molto ben decorati, brava! Io sono sempre un po’ intimorita da questi lavori di precisione

    1. Mi sto esaurendo parecchio >.> oggi ci hanno mandato la bolletta, ma nel 2017 facciamo 3 anni di problemi ahahaha
      Io li ho appena rifatti! Sto cercando di far uscire la ghiaccia perfetta, stasera mi sembra uscita decente!

  3. È successa la stessa cosa anche a me con Wind, ogni anno e mezzo circa mi spariva internet e dovevo andare in negozio a farmi cambiare sim, modem e compagnia bella (ah, pagando la penale perché avevo restituito il modem prima dei 2 anni 😐😐😐😐😐😐😐)
    Abbeh facciamo finta di niente e concentriamoci sui biscotti!
    Senti ma una domanda, tempo fa ricordo di aver visto dei cioccolatini qui da te, vorrei farne un po’ avendo decine di stampi in silicone, per non farli “sbiancare” come posso fare? So solo che il cioccolato ha bisogno di una super attenzione per la temperatura……Paladina della cucina, aiutami tu!

    1. E poi dicono perché tutti vanno via dall’Italia… Non funziona niente!
      Per fortuna abbiamo bei paesaggi e il cibo buono ahhaha
      Guarda, se cerchi sul blog, ho scritto un paio di articoli proprio su come fare il temperaggio del cioccolato in maniera facilissima con il microonde (anzi, non io: Antonietta!). Si tratta di un articolo di San Valentino… Anzi, https://ricettedacoinquiline.wordpress.com/2016/02/11/la-rubrica-di-antonietta-i-cioccolatini-di-san-valentino/

      1. Ma infatti mi ricordavo che avevi fatto qualcosa proprio sul blog….
        però…..per i poveri senza microonde?
        Oggi pomeriggio ero qui che preparavo le mie solite frecce in selce, ancora siamo lontani dall’età del ferro, figurati dall’età del microonde! 😀

        1. Ah ecco! Allora, senza microonde è un po’ più complesso perché devi stare molto più attenta e devi fare il bagnomaria, ovvero mettendo una pentola con dell’acqua e una ciotola in materiale resistente sopra, senza far strabordare l’acqua dalla pentola sottostante. Fai riscaldare l’acqua a fiamma bassissima e nel frattempo trituti il cioccolato e lo metti nella ciotola, mescolando sempre un cucchiaio di legno: quando è sciolto del tutto dovresti fare tutto il temperaggio su un pezzo di marmo, ma ti lascio spiegare la cosa da una persona migliore di me: https://cioccolatoeliquirizia.wordpress.com/2016/06/03/coppette-di-cioccolato-con-mousse-mirtilli-e-lamponi/
          Io in futuro scriverò un articolo sul temperaggio, tipo verso San Valentino, prendendo spunto da un libro tutto cioccolatoso!

          1. è quel libro ispirato liberamente a “chocolat” senza però le ricette del film? me lo ricordo quell’articolo che hai scritto, mi hai quasi uccisa facendomi vedere le teiere e le tazzine come stampo, ma non come cioccolatino 😦
            Grazie millissime, ora vado a leggermi l’altro articolo che mi hai linkato!

            1. Esattamente, è lui! Da lui presi la ricetta dei cioccolatini al sale, effettivamente potevo scrivere del temperaggio già da quell’articolo ahahaha però non avevo avuto tempo di mettermi a sperimentare io stessa e quindi non mi sembrava il caso

Lascia un commento! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...