Immagine

I menù fuori casa: rotolo rustico semi integrale con formaggi e bacon

Mia madre ha comprato uno strumento davvero bellissimo: la macchina del pane! Questa è diventata il mio unico amore… La mattina butti dentro tutti gli ingredienti, le lasci la funzione che vuoi e quando torni è tutto pronto o lievitato *-* dico io: cosa c’è di più bello? Manco la planetaria! Quindi, quando ho voglia di regalarmi qualcosa di veramente sfizioso quando non sono a casa (ma ovviamente questo si può mangiare ovunque), ecco che interviene lei, la mdp! (ora anche io sono mdp addicted)

rustico-semi-integrale-4

Ingredienti: x4 persone

  • 210 gr di farina integrale
  • 200 gr di farina 00
  • 255 gr di acqua
  • 1 cucchiaio colmo di olio evo
  • 6 gr di zucchero
  • 6 gr di sale
  • 12 gr di lievito fresco (oppure 5 gr di lievito in polvere)
  • 150 gr di bacon
  • 150 gr di gorgonzola piccante
  • 200 gr di emmenthal
  • ½ bicchiere d’acqua
  • 2 – 3 cucchiai di olio evo

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di riposo: 1 ora e mezza

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 40 minuti

Preparazione:

Per l’impasto. In una ciotola, mescolate insieme le farine e il sale. Sciogliete il lievito* in metà dell’acqua delle dosi tiepida e poi uniteci anche lo zucchero. Create una fontanella nel mix e versate tutta l’acqua e l’olio. Mescolate con le mani fino ad ottenere un panetto morbido e ben compatto.

Se utilizzate un robot da cucina, consiglio di versare prima gli ingredienti liquidi e poi quelli secchi.

Ponete la ciotola che avete utilizzato per impastare in un luogo caldo*, ben coperta. Fate lievitare per almeno un’ora e mezza. Se l’impasto non dovesse essersi triplicato, fate riposare ancora, casomai coprendo con una coperta la ciotola.

Per la composizione. Tagliate tutti gli ingredienti per il ripieno in piccoli pezzi.

Preriscaldate il forno a 180°.

Una volta che sarà lievitato, dividete l’impasto a metà e stendete una prima metà su una spianatoia infarinata. Farcite con metà degli ingredienti e poi arrotolate per il lato lungo. Chiudete bene i bordi e ponete in una teglia capiente foderata di carta forno. Fate la stessa cosa anche con l’altra metà dell’impasto.  Spennellate il tutto con acqua e olio.

Ponete in forno caldo e fate cuocere per almeno 40 minuti. Anche in questo caso potete provare che l’impasto sia cotto infilzandolo con uno stuzzicadenti.

-Ilaria-

*lievito: Se utilizzate il lievito in polvere: a seconda della marca che utilizzerete, il lievito potrebbe metterci più tempo o meno tempo a far crescere la vostra creazione: vi consiglio di toccare un lato del panetto: se toccandolo questo torna subito su, allora l’impasto è pronto, altrimenti riscaldatelo ancora avvolgendolo con delle coperte o mettendolo in un luogo caldo. L’impasto dovrà aver triplicato il suo iniziale volume.

*un luogo caldo potrebbe essere accanto ai termosifoni, il caminetto. Se non possedete nulla di tutto ciò, potete riscaldare il forno alla temperatura minima per circa 5 minuti e, dopo aver ricoperto per bene il vostro panetto con uno strofinaccio, metterlo ben nel forno fino a quando non sarà lievitato.

Il blog è anche su FACEBOOK!
Il blog è anche su GOOGLE+!
Il blog è anche su TWITTER!

Annunci

81 pensieri su “I menù fuori casa: rotolo rustico semi integrale con formaggi e bacon

  1. Non ho la MDP e mi viene voglia di comprarla, anche se non saprei dove metterla. Questo rotolo farcito è bellissimo (oltre che sen’altro ottimo), proverò a farlo con la planetaria e vediamo che succede

    1. Penso sarà la stessa cosa… Alla fine la MDP ha solo la fantastica cosa che riscalda leggermente il cestello e quindi facilita la lievitazione, senza dover staccare tutto il macchinario e metterlo in un luogo caldo!

  2. L’ho vista di sfuggita a ora di pranzo e ho pensato: Ma guarda cosa ha fatto oggi Ilaria!!! E’ stupenda e molto golosa! Comunque io penso lo stesso della planetaria, quando non la uso me la coccolo, la spolvero e ogni tanto perfino la bacio!! 🙂

      1. Io ho la Kitchen Aid, rosso Ferrari me l’ha regalata mio marito per Natale 2 anni fa, è il più bel regalo che mi abbia mai fatto 🙂 è così bella che oltre ad essere molto utile è anche un oggetto da arredamento

  3. Io avevo ereditato una MDP già vecchia ma mai usata. Poi si è rotta e gli stessi amici me ne hanno passata un’altra più sfruttata che purtoppo non ha mai funzionato bene. Ora impasto nella planateria e buona notte!
    Mi piacciono questi rustici, anche visivamente!

      1. Guarda, l’esperienza non è stata negativa. Finchè ha funzionato era un grande aiuto. La rabbia è che, dopo un tot di anni (programmati) si crepa una guarnizione che nessuno può più reperire e ti tocca buttare tutta la macchina!

  4. Ma che fame mi fai venire! Ottimi questi panetti farciti, li faccio anch’io ogni tanto. Comunque concordo con te anche per la MDP, fantastica!, io ci faccio di tutto, dal pane alla torta, alla polenta, alla marmellata. Davvero utilissima. Quando si può utilizzare qualcosa che ti facilita il lavoro e ti dà lo stesso risultato, io la uso! Complimenti anche per questo post, sempre consigli preziosi e ricette da far venire l’acquolina in bocca! Brava. 😀

    1. Per il lievito ci tenevo tantissimo perché l’ho fatta (la ricetta) in un momento in cui avevo sperimentato un’altra cosa e nessuno aveva scritto niente per specificare come si usava il lievito e allora mi sono ingegnata con i miei sperimenti a scrivere qualcosa di utile per tutti! Grazie mille! A me questa treccia mi ha fatto sbavare dalla mattina che l’ho messa in borsa fino a quando l’ho mangiata (il sol pensiero!)

  5. Se io non metto il bacon, morirà una fatina dei boschi o va bene uguale??
    Gli impasti lievitati sono una meraviglia, ma cosa c’è di più bello di veder crescere la pasta, dico io?

    1. Forse forse forse… Ma solo perché sei tu accetto questa domanda u.u e ti consiglio, se apprezzi il gorgonzola, di farlo un bel rotolone ai 4 formaggi: altro che pizza!
      Eh, non dirmelo, a me piace tanto fissare le cose nel forno 😄

      1. Siiiii w il gorgonzola!! Proprio stasera ho fatto dei cornetti alla pizza, c’era un rotolo di pasta brisée che piangeva in frigo, però non mi ha dato la stessa soddisfazione della pizza o dei dolci che si moltiplicano in forno 😥
        Grazie del consiglio, io e la fatina che si è salvata te ne siamo molto grate!

        1. Io ieri avevo fatto dei fagottini con la pasta sfoglia, ma non erano bellissimi e ho deciso che li rifarò più carini per metterli poi sul blog 😄 (però erano assai buoni, uno dei ragazzi con cui lavoro oggi ci ha tirato “nu muzzico”)
          Tu basta che ricordi sempre che le fate esistono, eh!

          1. Ma certo che so che le fate esistono cosa credi, io sono una fata! In realtà non mi chiamo Francesca ma Fata-lità, non dovrei dirlo ma tra amici posso scoprire qualche carta 😊

  6. Io “sfrutto” molto la MDP, mi piace impastare a mano ma per certi impasti preferisco “delegare”: sono una nostalgica/pratica ed il tempo che lei impasta io mi dedico ad altro ❤ Insomma, vado via due giorni e tu sforni ognibendiddio 🙂

  7. Mmmm nei vecchi tempi che non avevo intolleranze amavo le trecce ripiene come sostituti del pane!! Questo sembra delizioso! 🙂

      1. Ahh non credo tu lo voglia sapere veramente 😀
        Glutine, mais, riso e latticini….
        Gli unici carboidrati che posso mangiare sono: risi orientali (basmati, thai, venere), patate e spaghetti di soia 😀
        Latticini capra e pecora ok 🙂

    1. Mamma dice che una sua zia per un lungo periodo usava questa macchina dalla mattina alla sera per fare pane, infatti erano ingrassati tutti in famiglia perché lei non finiva più! Anche a me piace impastare a mano, ma devo dire che è proprio uno spettacolo farlo fare a lei e poi nel mentre riscalda leggermente il recipiente e quindi la fa lievitare! (la parte dura!)

Lascia un commento! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...