Digressione

Da Libro a Film – Tag

Grazie a Bloody Ivy di niente panico per avermi taggata in questo bellissimo tag. In cosa consiste? Semplicissimo!

Unica regola:
stilare la classifica dei 5 libri che si vorrebbe vedere trasposti in film.

  1. Inés dell’anima mia – Isabel Allende. Ovviamente non potrei non menzionare uno dei miei libri preferiti di questa donna! Di suo per adesso in italiano ci sono solo due film, il primo in assoluto è La casa degli spiriti (fatto un po’ arronzato) e D’amore e d’ombra, fatto decente! (il libro dura anche la metà). Comunque, questo libro in particolare parla della conquista del Cile da parte dei coloni spagnoli, tra cui Inés de Suarez, una donna che prima parte alla ricerca del marito e poi si ritrova a diventare compagna del comandante della spedizione.
  2. Brothers – Yu Hua. Se lo cercate, ho notato che c’è un film omonimo, ma che non è assolutamente questo! Questo libro narra le vicende di due fratelli in Cina, Li Testapelata e Song Gang, che con gli occhi di due bambini descrivono le vicende della Rivoluzione culturale. La vedo dura che potrà esserci questo film!
  3. A volte ritorno – John Niven. Probabilmente prima o poi lo faranno: Gesù fattone che ritorna sulla terra tutto simpatico e rockettaro attirerebbe tante critiche dai cristiani!
  4. Tsugumi – Banana Yoshimoto. Mi sono riletta questo libro nemmeno un mese fa per vedere se le mie idee erano ancora uguali a quelle dell’adolescenza e devo dire che ancora mi piace moltissimo. Si tratta di un libro abbastanza semplice, parla di due cugine, Maria e Tsugumi, che crescono in un paesino del Giappone, scosse dalla malattia al cuore di Tsugumi, che crescerà viziata e sempre accontentata in tutto.
  5. Le intermittenze della morte – José Saramago. Questo romanzo è bellissimo, infattti l’ho regalato spessissimo a scatola chiusa a un sacco di persone! Narra di un paese (probabilmente il Portogallo) dove a un certo punto la Morte decide di fare un esperimento: smettere di far morire la gente. Questo manderà in crisi tutti ed è stupendo leggere i pensieri di tutti.

Per la prima volta mi sa che ho gente che scrive di libri da taggare in questo post! (anche perché questo è molto carino :3 )

  1. Pensieri Loquaci
  2. Cioccolato e Libri
  3. Cose da V
  4. Falling in Book

 

 

Annunci

26 pensieri su “Da Libro a Film – Tag

      1. Non è pesantissimo, o forse lo è quando si ha il cuore leggero della giovane età. Prova Memoriale da un convento. Cecità, di tutti, è il più duro. Degli altri che hai citato, amo la Allende dei primi libri, non riesco a entrare in sintonia con Banana Yashimoto, gli altri non li conosco

        1. Per la Yoshimoto molti librai mi hanno detto che è stata una moda passeggera degli inizi del 2000, poi nessuno l’ha comprata più a parte qualche appassionato casuale del Giappone che ne aveva sentito il nome. Io ho uno strano rituale con lei, compro i suoi libri in ordine di traduzione quando ci sono i saldi. Che poi i suoi libri li traduce la mia prof di giapponese!
          Di Saramago per ora ne ho letti quattro o cinque, però mi sono piaciuti tutti O: tutti il vangelo secondo Gesù Cristo è l’ultimo che ho letto… MAMMA MIA e che lo dico a fa

                1. Allora devo assolutamente leggere qualcosa di quest’autrice, chiederò sul gruppo se hanno qualcosa 😀 ma tu conosci Accio Books? Me l’hanno fatto scoprire da poco, ma si possono scambiare o comprare libri usati o nuovi (tipo doppioni)

                    1. Esatto!! Tipo ho comprato un libro che ho anche recensito qui sul blog che era una vera schifezza >.> e in tanti ho scoperto che lo hanno comprato per la copertina e son rimasti delusi

      1. a dir la verità solo l’1 e 5
        “Ma come non hai letto Banana Yoshimoto?”. No nessun libro suo e per pura e scorretta antipatia. Non verso di lei, ci mancherebbe. Ma quelle “amiche” (fra virgolette perché erano le amiche di facciata da cui uno non si riesce a distaccare per anni) che consideravo galline ne erano entusiaste. Sì lo so, probabilmente mi sono persa molto… John Niven, ci ho riso su solo per le tue tre righe di recensione. Lo cercherò… anzi me lo immagino già come potrebbe essere da film. Una sorta di “Lui è tornato”?

        1. No, figurati! Come mi sa ho appena finito di scrivere, parlando con i vari librai in giro per l’Italia ho scoperto che la Yoshimoto ha avuto un boom all’inizio degli anni duemila e poi è scomparsa alla grande. Io ho iniziato a leggere i suoi primi libri – in realtà forse di suo ho letto una cosa come 15 libri – ma solo alcuni sono belli e da leggere. Alla fine è una lettura leggera, anche lei in un finale lo scrive e dice che si sente in colpa a prendere in giro i lettori scrivendo storielle. Chissà se ti sei persa qualcosa, non so 😄
          Eh no! Lui è tornato è molto cupo, qui Gesù viene mandato proprio con forza sulla terra, mica ci voleva tornare!

  1. Grazie!! Sai che ancora non ho letto niente della Allende… In realtà avevo comprato il Quaderno di Maya ma non sono mai riuscita a proseguire nella lettura. Ma La casa degli spiriti devo assolutamente leggerla, mi vergogno a non averlo ancora letto.

Lascia un commento! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...