Immagine

Cheesecake mango

Questa ricetta l’ho fatta mmm a marzo, ma ancora non l’avevo pubblicata perché mi tengo molto stretto il mango (visto che non si riesce mai a trovarlo, quella volta che lo vedo mi tengo cara la ricetta!!). No, non ha molto senso. Però a me piace tantissimo, è quasi diventato il mio gusto preferito di gelato (nocciola, nessuno prenderà il tuo posto, tranquilla!) assieme alla papaya.

cheesecake-al-mango-51

Da voi si trova facilmente? Perché se la risposta è affermativa, vi straaaaconsiglio questa cheesecake, è davvero buonissima! (confermato da coloro che l’hanno mangiata, soprattutto un soddisfattissimo padre, due bimbetti e una cugina!)

Ingredienti: x18 cm di teglia

Per la base:

  • 100 gr di biscotti tipo Digestive
  • 25 gr di noci brasiliane
  • 50 gr di burro

Per la crema:

  • 250 gr di Philadelphia
  • 200 ml di panna per dolci da montare
  • 100 gr di polpa di mango tagliata a piccoli pezzi

Per la copertura:

  • 200 gr di polpa di mango
  • 1 foglio di colla di pesce
  • ½ bicchiere d’acqua

cheesecake-al-mango-3

Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di riposo: 6 ore +

Preparazione:

Foderate una tortiera a cerniera con carta forno sul fondo e pellicola sul bordo, in modo da non far attaccare la cheesecake sulla superficie.

Triturate i biscotti al burro in un mixer o con un mattarello su di un panno da cucina. Sciogliete il burro e poi unitelo in una ciotola ai biscotti, fino ad ottenere un composto lavorabile e ponetelo sul fondo della teglia, per formare uno strato ben solido. Mettete in frigo la teglia.

Preparate la gelatina per la superficie: in una pentola dal fondo spesso, versate l’acqua e la polpa di mango tagliata a pezzi. Mettete in una ciotola con dell’acqua fredda il foglio di gelatina per il tempo scritto dietro le istruzioni (comunque tra i 5 minuti e i 3). Fate cuocere la polpa fino a quando non sarà diventata. Unite il foglio di gelatina, togliendolo dalla sua acqua e strizzandolo, mescolate fino a quando non si sarà sciolto e poi frullate tutto. Lasciate raffreddare mentre preparate la crema.

Montate la panna fermissima e poi unite il Philadelphia, montate tutto fino a quando non avrete ottenuto una crema morbida. Unite i pezzetti di mango tagliati e mescolate con una spatola. Prendete la teglia dal frigo e versate la crema all’interno. Livellate la superficie e poi cospargete con la gelatina. Fate raffreddare e poi ponete in frigo per circa 6 ore. Potete anche metterlo per un’oretta in congelatore, per dargli un aspetto molto più solido! (soprattutto se dove fotografarla ahahah)

-Ilaria-

Il blog è anche su FACEBOOK!
Il blog è anche su GOOGLE+!
Il blog è anche su TWITTER!

Annunci

67 pensieri su “Cheesecake mango

  1. Quando hai frullato il mango assieme alla gelatina per fare la glassetta sopra la cheesecake il composto era bello liscio? Perche quando faccio inserti di frutta con il mango (uso praticamente il tuo stesso procedimento) mi lascia dei “fastidiosi” peletti dovuti allle numerose fibre del mango… Non riesco a trovare una soluzione per eliminarli…

    1. Puoi provare ad usare un colino: io ho tagliato in pezzetti molto molto piccoli e non mi è rimasto nulla, solo polpa gelatinosa, però se ti rimangono dei filamenti (come succede a volte con lo zenzero o la pera, ad esempio), solitamente li passo con un colino 😀

    1. Che bello 😦 l’Eurospin a Bn è molto piccolo, quindi non sempre ha la frutta esotica 😦
      Infatti ad Avellino ce ne sta uno grandissimo dove hanno un sacco di frutta bizzarra (stupendo!), ma ce ne dovrebbe stare uno più vicino, speriamo abbia i manghi!!

    1. Nemmeno io prima di assaggiare il gusto mango papaya: mi ha completamente stesa! Da allora sono sempre alla ricerca disperata di questi frutti (anche se la papaya da sola sa di caco e non mi fa molto impazzire). Prova, così entri nel circolo vizioso!

  2. Non amo particolarmente la frutta (ma la mangio), in generale, soprattutto quella tropicale. (Ho fatto la rima!). Non la amo manco nei dolci più di tanto, ma la cheesecake mi fa impazzire e la mangerei in qualsiasi versione.

    1. Quelle noci sono davvero spettacolari, perché non hanno il sapore un po’ grassoso delle nostre (quelle che siamo abituati a mangiare normalmente, per intenderci), ma molto più forte, infatti è stata un bell’accostamento (viva la modestia ahaha)

  3. Gelato alla nocciola……bbbbbono!
    Io ammetto di aver sempre adorato l’idea della cheesecake, ma con la scusa che sono vegetariana e non ho mai provato concretamente delle alternative alla gelatina/colla di pesce, temo sempre di fare un casino atroce. 😦

    1. Sai che c’è l’agar agar? E se ne consuma molta, ma molta meno rispetto alla gelatina. Tipo tutta la quantità che ho usato io la puoi sostituire tranquillamente con un cucchiaio raso o addirittura metà. Un’altra alternativa ancora può essere l’amido di mais, senza aggiunta dell’acqua: invece di una gelatina avrai una crema al mango! (ovviamente falla raffreddare altrimenti uccidi la cheesecake XD)

      1. Noooo la cheesecake morta no!!!
        L’agar agar l’ho sempre visto nei negozi, sentito usare nelle ricette ma non l’ho mai usato personalmente per questo ho paura di fare un casotto e ottenere na specie di slimer che prende vita e cammina per casa…..

        1. Ma no! Alla fine è sempre gelatina, però da un’alga. A me l’ha consigliata, prima di vedere che in realtà era una simpatica moda dilagante, la mamma cuoca della ragazza che prima stava in casa con me. Però, personalmente, io l’ho vista solo usare e so come va sostituita perché mia cugina la usa sempre. Dice che le dispiace usare la gelatina perché non vuole mangiare zoccoli di cavallo xD

          1. Eh ha ragione pure lei….. anche perche gli zoccoli mi sa che è la parte più “nobile” che usano….
            Comunque dai, mica posso stare col dubbio, prossima spesa la prendo e la provo altrimenti non saprò mai che resa ha!

                  1. Eh ci credo….anche perché sarà romanzato ma non è molto diverso in realtà, ed è lo stesso motivo per cui non prendo il sapone col sodium tallowate anch’esso scarto di macellazione…

                    1. Eh quello lo so, infatti certe cose mi fanno abbastanza schifo, però l’agar agar costa troppo per le mie tasche >.> quando inizierò a lavorare (domani) e mi daranno uno stipendio decente (non domani), potrò comprarlo ahahah

Lascia un commento! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...