Immagine

I sani venerdì: zucca Kabocha al forno

La zucca Kabocha è un tipo di zucca invernale giapponese ed è comunemente chiamata “zucca giapponese”. Ha un sapore forte, ma dolce e una consistenza della polpa simile a quella delle castagne. È diffusa ormai quasi ovunque come coltivazione ed è molto utilizzata nella ristorazione vegana, soprattutto stufata. In versione al forno, assume un sapore che per alcuni ha quello delle patate dolci e per altri (io) quello delle castagne bollite. Non è necessario togliere la buccia, ma è consigliabile tagliarla abbastanza sottile per evitare di aspettare troppo tempo per la cottura.

zucca-kabocha-3

Ingredienti: x4 persone

  • 800 gr di zucca Kabocha
  • Olio evo q.b.
  • Pizzico di sale
  • Pepe nero q.b.

Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di cottura: 15 – 20 minuti (in forno a gas, aumentare di qualche minuto in forno elettroventilato)

Preparazione:

Preriscaldare il forno a 180°.

Lavare la zucca con attenzione e tagliarla in fette sottili di almeno 2 o 3 cm. Posizionare le fette di zucca su una teglia capiente ricoperta di carta forno e insaporire un olio evo, un pizzico di sale per ogni fettina e pepe nero macinato fresco. Far cuocere per circa 20 minuti.

Se le fette sono tagliate più spesse di 2 – 3 cm, ci metteranno più tempo (circa 45 – 50 minuti).

Controllare la cottura della zucca con una forchetta, la consistenza della polpa dovrà essere bella morbida. Servire, accompagnata da un filo d’olio evo e glassa d’aceto a piacere.

zucca-kabocha-1

-Ilaria-


La zucca kabocha, come tutte le altre zucche, essendo arancione è ricca di beta carotene, con grandi proprietà di ferro, Vitamine C e potassio. Inoltre si possono trovare piccole tracce di calcio, acido folico e Vitamine del gruppo B.

Il blog è anche su FACEBOOK!
Il blog è anche su GOOGLE+!
Il blog è anche su TWITTER!

Annunci

61 pensieri su “I sani venerdì: zucca Kabocha al forno

            1. In pratica cazzeggio ogni tanto su instagram e noto che foto del cavolo fatte mosse, con un telefono di qualità pari al mio (ovvero 2 pixel di foto) hanno un miliardo di mi piace e io che mi uccido per farle decenti ne prendo 2

  1. Che buona, l’ho comprata anch’io, anzi ne ho di due tipi, con quella piu’ dolce faccio la torta, l’altra la faro’ al forno come hai fatto tu, mi piace tanto, bacioni, buona serata e buon weekend, ❤

  2. Io l’ho comprata a Trapani lo scorso autunno, ma non c’era scritto che era giapponese, aveva le stesse caratteristiche, un pò troppo dolce per i miei gusti.

                    1. A me hanno detto che forse lo fanno a Benevento e se ho tempo vorrei seguirne uno base. Chissà! Son belli costosi 😦 per ora ho solo lo stipendio (del chissà se mai arriverà l’assegno) del servizio civile

Lascia un commento! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...