Immagine

Profiteroles con gelato “Mela allo Strega” e caramello (senza gelatiera)

Benevento, la città delle streghe e dello Strega, è anche la città di un buonissimo dolce: la Mela allo Strega! Viene prodotto dalle Fabbriche Riunite Torrone di Benevento e lo si può trovare in una pasticceria storica lì vicino, Mario Rosa. In realtà in questo dolce non viene utilizzata la mela, ma è chiamato così perché ha quella forma. All’interno c’è gelato alla crema e alla vaniglia e morbido pan di Spagna aromatizzato, appunto, con il celebre liquore. Ma la storia di questo dolce va ben oltre… Qualche giorno fa ero scesa per prendere un gelato in questa pasticceria, perché è davvero buonissima, ma purtroppo non ce li avevano, quindi mi sono consolata con questo dolce e dei profiteroles al cioccolato ripieni di gelato alla panna… Una bontà! E da qui l’illuminazione! A casa avrei provato a mescolare le due cose insieme e a creare un ottimo dolce da mangiare quando volevo io!

profiteroles gelato

Potete poi congelare i profiteroles e mangiarli come un gelato con biscotto quando più vi pare 🙂

Ingredienti: x4-6 persone

Per la pasta choux:

  • 150 gr di farina 00
  • 100 gr di burro
  • 250 ml di acqua
  • 1 pizzico di sale
  • 4 uova
  • La scorza di mezzo limone grattugiata

Per il gelato Mela allo Strega:

  • 200 gr di latte condensato
  • 250 ml di panna fresca
  • 400 gr di polpa di mela
  • 4 cucchiai di Strega
  • 4 cucchiai di succo di limone

Per il caramello:

  • 6/8 cucchiai di zucchero bianco
  • 1 cucchiaio di acqua

Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di riposo (della pasta choux): 10 – 15 minuti

Tempo di cottura: 20 – 30 minuti

Tempo di raffreddamento (dei bignè): 30 minuti circa

Tempo di congelamento: 4 – 6 ore (o tutta la notte)

Preparazione:

Il gelato: Per prima cosa dovrete preparare il gelato, visto che poi dovrete farlo congelare per bene.

Mettete latte condensato e panna nella planetaria e fate montare, fino ad ottenere un composto morbido, soffice e spumoso. Toglietelo dalla planetaria e aggiungete la polpa di mela frullata con il limone e aromatizzate con lo Strega. Versate il composto in un contenitore da freezer e fate congelare per almeno 4/6 ore.

Mentre aspettate che il gelato si congeli, potete iniziare a preparare i bignè.

Per il bignè: Mettere in una casseruola l’acqua, il burro e il sale. Appena bollirà, toglietela dal fuoco e versate subito la farina in una sola volta e rimescolate energicamente fino a quando il composto ottenuto non si staccherà dalle pareti della casseruola: si dovrà formare un impasto morbido, compatto e ben omogeneo. Versatelo in una terrina e lasciatelo raffreddare per bene.

Preriscaldate il forno a 200°.

Unite all’impasto ormai freddo le uova, una per volta, sbattendole a lungo con un cucchiaio di legno, finché la pasta formerà delle bolle d’aria. Mettetela in una sac à poche con la bocchetta a forma di stella larga circa 3 cm e formate tante palline con il fondo chiuso su della carta forno. Per aiutarvi, potete disegnare dei cerchietti.

zeppole al forno senza (3) zeppole al forno (3)

Una volta finito, mettete in forno già caldo a 200° e lasciate cuocere per circa 20 minuti senza mai aprire il forno, nella parte più alta. Una volta che sarà passato questo tempo, se le vostre zeppole saranno colorate potete spegnere e aprire leggermente lo sportello del forno per vedere se si smontano, altrimenti fate cuocere qualche altro minuto. Lasciatele asciugare per bene prima di toglierle definitivamente dal forno.

Fate raffreddare per bene, poi tagliateli a metà e poneteli nel congelatore per almeno 30 minuti.

Per il caramello: Mettete dello zucchero in un pentolino dal fondo spesso con un cucchiaio di acqua e girate per farlo amalgamare bene. Cuocete a fiamma bassissima. Quando lo zucchero sarà simile alla sabbia, allora significa che si sta caramellando!  A poco a poco, infatti, questi granelli inizieranno a sciogliersi, continuate a mescolare per bene. Una volta che tutto lo zucchero sarà diventato liquido, allora il vostro caramello è pronto!

Farcite ogni bignè con del gelato e poi create una torre con tutti i bignè, attaccandoli con un po’ di caramello. Quando avrete finito, cospargete il tutto con del caramello fuso e lasciate raffreddare per qualche secondo, dopodiché servite!

-Ilaria-


Con questa ricetta partecipo al contest di Cakes Lab Test&Taste di agosto e luglio: il gelato bianco!

SEGUITECI SU FACEBOOK!
SEGUITECI SU GOOGLE+!
SEGUITECI SU TWITTER!

Annunci

45 pensieri su “Profiteroles con gelato “Mela allo Strega” e caramello (senza gelatiera)

  1. Lo sapete no?!? Che io adoro le vostre ricette??
    Ho deciso di scegliervi per partecipare a questa rubrica, spero che vi faccia piacere!
    “Il secondo blog che scelgo per questa rubrica è fonte di grande ispirazione culinaria, insomma, per me che sono a dieta soddisfare la vista leggendo ricette sfiziose è un toccasana, a volte trovi anche ricette dietetiche ma senza perdere l’ originalità… queste solo le coinquiline! https://ricettedacoinquiline.wordpress.com/2016/08/23/profiteroles-con-gelato-mela-allo-strega-e-caramello-senza-gelatiera/
    Ciao!!! 🙂 🙂 🙂

      1. Da nessuna parte, ho fatto due giorni in montagna, in Val Resia, a Malga Coot (ho dormito con tre uomoini 😉 ) ma cosa vai a pensare 😀 è un rifugio e si pernotta tutti insieme in uno stanzone 😀

  2. Tante volte le lampadine si accendono quando meno te l’aspetti 🙂
    Questo liquore Strega ne ho sentito parlare molte volte ma non l’ho mai assaggiato … com’è? assomiglia a qualche cosa? Simpatica l’idea dei bignè col gelato 🙂

    1. No, non assomiglia a nessun altro liquore perché è tutto naturale, fatto con 77 erbe diverse! Diciamo che è dolciastro, ha un buon profumo ed è giallo (è importante ‘sta cosa perché in alcuni locali fuori Benevento ho visto che vendono la grappa nella bottiglia dello Strega spacciandola per quello -.-‘)

        1. Infatti una volta per sfizio ho chiesto a un commesso perché il liquore fosse di quel colore, fingendomi straniera (ovvero trasparente), e lui mi ha detto che così si produce… Gli ho fatto un cazziatone in italiano dopo XD

  3. Nnnnnnnnoooo! Eppure mi ero ripromessa di non NON leggere più gli articoli di ricette e cucina prima di pranzo, ma questo si è infilato di nascosto mentre leggevo 😭 ingiustizia e fame anticipata!
    Splendida idea comunque, mi piace questa versione alternativa dei “soliti” profiteroles ripieni di crema!

Lascia un commento! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...