Immagine

Torta alle pesche e crema

Ho approfittato del tempo un po’ più fresco per preparare questa torta con le pesche: io le adoro, quindi ho pensato subito di unirle alla crema e di aromatizzare (UHM?) con un po’ di basilico fresco, che ora come ora cresce bello rigoglioso! Avete mai provato le pesche con il basilico? Sono davvero ottime!

torta pesca e crema (1)

Ingredienti: x22 cm di teglia

Per il pan di spagna:

  • 4 uova
  • 200 gr di zucchero bianco
  • 200 gr di farina 00
  • ½ bustina di lievito per dolci
  • ½ cucchiaino di essenza di vaniglia

Per la bagna:

  • Acqua
  • Succo di limone
  • Zucchero
  • Essenza di vaniglia

Per la crema pasticciera:

  • 500 ml di latte freddo
  • 4 cucchiai colmi di zucchero bianco
  • 4 cucchiai colmi di farina 00
  • 4 tuorli d’uovo
  • La buccia di un limone edibile
  • 1 – 2 foglie di basilico

Per la farcia:

  • 4 – 5 pesche noci
  • 2 – 3 cucchiai di zucchero bianco
  • 1 bicchierino di Strega (o altro liquore a piacere)

Per la decorazione:

  • 2 – 3 pesche mature
  • 200 ml di panna da montare
  • Qualche foglia di basilico

Tempo di preparazione: 40 minuti

Tempo di riposo: 30 minuti

Tempo di cottura: 30 – 40 minuti

Tempo di riposo: 3 – 4 ore (meglio ancora tutta la notte)

Preparazione:

Pan di spagna: Preriscaldare il forno a 180°. In una ciotola capiente, mescolare per almeno una decina di minuti con le fruste elettriche le uova intere, la vaniglia e lo zucchero. Unite a poco a poco la farina e poi il lievito, continuando a sbattere il tutto. Quando avrete ottenuto un composto ben sodo, pieno di bolle (le noterete perché “esplodono”), controllate che il composto sia ben denso e che scriva: ovvero, alzando le fruste e muovendole sulla superficie dell’impasto, questo letteralmente lasci delle righe. Versate in una teglia imburrata e infarinata di 22 cm di diametro e ponete in forno caldo a 180° per circa 30 – 40 minuti (fate la prova stecchino per controllare che il pan di spagna sia cotto), poi estraete dal forno e lasciate raffreddare per bene. Per evitare che si formi l’umidità all’interno della torta, girate la teglia su uno strofinaccio pulito e lasciate raffreddare in questa posizione fino a quando la torta non sarà fredda e potrete staccarla senza paura che si rovini. Fate attenzione: la torta dovrà essere ben fredda per tagliarla, altrimenti finirete solo per romperla!

Per la bagna: Unite tutti gli ingredienti in un bicchiere e mescolate. Tagliate la torta in tre parti e bagnate gli strati e poi passate a farcire.

Per la farcia: Sbattete insieme con una frusta lo zucchero e i tuorli d’uovo fino a che non saranno diventati chiari e spumosi. Unite la farina, la buccia grattugiata del limone, il basilico e il latte a filo, poco alla volta, mescolando fino a quando non avrete ottenuto un bel composto omogeneo e senza grumi. Ponete su fiamma bassissima e mescolate fino a quando non inizierà a bollire e ad addensarsi. Spegnete e lasciate raffreddare fino a raggiungere la temperatura ambiente, poi coprite con della pellicola e mettete in frigo fino a quando non sarà ben fredda. Potete usare sia una frusta che un cucchiaio di legno per mescolare.

Tagliate le pesche a pezzetti e ponete in una ciotola con lo zucchero e lo Strega e mescolate per bene e lasciate macerare per una mezz’ora. Tagliate il pan di spagna ben freddo in tre dischi: potete usare un tagliatorte o un coltello da pane, casomai segnando i punti con degli stuzzicadenti. Poggiate il primo strato su un piatto da portata e insaporitelo con la bagna. Cospargetelo di crema e di pesche tagliate e poi ponete il secondo strato, ben bagnato e cospargete anche questo di crema e pesche. Infine ponete l’ultimo disco, bagnate anche questo e cospargete con la crema rimasta. Tagliate le pesche a fettine sottile e ponetele a raggiera sulla torta. Montate la panna ben fredda (se non vi sembrasse ben montata, potete aggiungere un cucchiaino scarso di amido di mais o zucchero a velo impalpabile) e utilizzate la sac à poche per finire le decorazioni della torta. Rompete a pezzettini il basilico e ponetelo dove preferite come decorazione finale.

torta pesca e crema (12)

-Ilaria-

SEGUITECI SU FACEBOOK!
SEGUITECI SU GOOGLE+!
SEGUITECI SU TWITTER!

Annunci

60 pensieri su “Torta alle pesche e crema

  1. Che bella! Sembra una torta comprata in pasticceria (è un complimento). Le pesche con la panna sono irresistibili e, dove sono io, sono buonissime 🙂

  2. Torta deliziosa! le torte alle pesche sono come quelle alle mele…tutte squisite! Anch’io ho la stessa ricetta per la crema pasticcera! Notte! ❤

  3. Bellissima! A breve ti stalkero, che dopo l’esame di fine luglio (bello metter esami a fine luglio, davvero piacevole… della serie l’estate più schifosa della storia) comunque dopo l’esame voglio preparare qualche dolcetto fresco!

  4. E’ già un po’ che vedo usare il basilico al posto della “solita” menta. Non è che mi mandi in visibiglio. Detto tra noi mi sembra una trovata da chef!
    Quando ero piccola e masticavo le gomme alla menta piperita mia mamma diceva che puzzavano di basilico. Forse è per quello che non ci trovo niente di chè!
    La tua torta è comunque molto bella. Sul buono…. bisogna assaggiare, ma ci mettere la mano!

            1. eeeeeh! Pensa che ho finalmente capito perché la panna non si montava bene: era lo strumento, non io! Però ho risolto il problema della morbidezza unendo un po’ di amido di mais mentre monto la panna, così rimane bella soda e dura! E poi via a usare a caso la sac à poche ❤

  5. Io l’ho fatta con le albicocche, postero’ poi la ricetta, la tua e’ una meraviglia, buona e bellissima da vedere, un abbraccio cara, buona domenica, ❤

          1. Dipende sai, le piante non fanno frutti tutti gli anni, le fragole ormai non ci sono piu’ da me, fortunata te che le hai ancora, io le adoro, baci cara, buonanotte e buon lunedi’, ❤

                  1. 😀 noi andiamo in giro in moto lo stesso e per ora ci e’ andata bene, arriviamo a casa prima che si metta piovere, baci cara, buon weekend, ❤

                    1. Io purtroppo sono stata beccata per due giorni consecutivi dal mal tempo: sono uscita a piedi a fare una passeggiata con mia cugina e, sempre allo stesso orario, iniziava a piovere così forte da non farci avere nemmeno il tempo di aprire un ombrello o ripararci 😦

  6. Lo sapevo, ho di nuovo letto gli articoli prima di pranzo e come posso imbattendomi in questo capolavoro non produrre una quantità copiosa di bava con conseguente stomaco che brontola…..
    Basta devo mettere un timer a wordpress, si legge solo dopo pranzo o cena 😭

Lascia un commento! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...