I sani venerdì: risotto con gli asparagi

I sani venerdì: risotto con gli asparagi

La ricetta di oggi è sana e antispreco 🙂 è stata inventata da mio padre (a detta sua, sempre: se esiste fatemelo sapere!) e consiste nell’utilizzare anche i gambi degli asparagi, che solitamente vengono buttati. Che ne dite, vi va di scoprire come si fa questo risotto?

risotto agli asparagi (8)

Ingredienti: x4 persone

  • 1 mazzetto di asparagi selvatici (circa 300 gr interi)
  • 1 litro e mezzo d’acqua
  • 1 cucchiaio di olio evo (in alternativa, una noce di burro)
  • 1 rondella di cipolla bianca
  • Sale q.b.
  • 4 cucchiai colmi di riso a testa
  • Parmigiano grattugiato q.b.

risotto agli asparagi (1) risotto asparagi foto (5)

Tempo di preparazione: 2 – 3 ore

Tempo di cottura: 20 – 30 minuti

Preparazione:

Per prima cosa, lavate accuratamente gli asparagi e poi rompeteli in pezzi piccoli fino a quando non incontrerete la parte dura del gambo. Mettete quest’ultime da parte. Le parti morbide dell’asparago potete porle in un recipiente chiuso e farle riposare in frigo mentre preparate il brodo. In una pentola capiente, versate l’acqua e i gambi di asparagi fatti a pezzi. Fate cuocere fino a bollitura e salate, abbassate la fiamma a minimo, coprite con un coperchio e fate cuocere per almeno due o tre ore. Una volta pronto il brodo, potete iniziare a preparare il risotto!
In una padella capiente, versate un filo d’olio evo e la cipolla tritata. Fatela soffriggere fino a quando non sarà diventata trasparente. Unite il riso e fatelo tostare un paio di minuti, mescolando spesso con un cucchiaio di legno. Iniziate a versare il brodo – mantenendo la temperatura sempre costantemente calda – con un mestolo, poco alla volta, mescolando sempre. Unite anche le teste degli asparagi e fateli cuocere assieme al riso. Continuate a mescolare e a versare brodo fino a quando il riso non sarà cotto. Mantecate il risotto con il parmigiano grattugiato e una noce di burro e poi chiudetelo con un coperchio e lasciatelo riposare per qualche minuto. Infine, servite, decorando con qualche pezzetto di asparago tenuto da parte!

risotto agli asparagi (5)


Il riso è uno dei miei alimenti preferiti. Il riso è ottimo per chi soffre di celiachi, perché è povero di proteine e quindi non riesce a formare il glutine. Inoltre ha molti benefici per la pelle: l’acqua del risciacquo è ottima per una pulizia facciale e anche del corpo, perché l’amido presente al suo interno elimina le impurità della pelle. Infatti, secondo uno studio coreano, consumare il riso favorirebbe il ringiovanimento della pelle e aiuterebbe i bambini a crescere (poco ci credo!). Volete saperne ancora? Ecco QUI.

Gli asparagi sono un prodotto tipicamente italiano: infatti, l’Italia è uno dei più grandi produttori di questo meraviglioso ortaggio! L’asparago, inoltre, possiede un amminoacido chiamato asparagina, che è un diuretico naturale che favorisce la fiuresi e aiuta a depurare fegato e reni. Sono inoltre riminalizzanti e ricchi di vitamine C. Quindi sono ottimi anche per il controllo del peso, perché poco calorici! Inoltre, se possedete un animale domestico, cercate di farli mangiare anche a loro: gli stessi benefici che apportano all’uomo, sono anche per loro 🙂

SEGUITECI SU FACEBOOK!
SEGUITECI SU GOOGLE+!
SEGUITECI SU TWITTER!

Annunci

28 pensieri su “I sani venerdì: risotto con gli asparagi

  1. Buono il risotto con gli asparagi, l’ho fatto la scorsa settimana, mi pare che abbiamo spesso le stesse idee 😉 d’altronde gli asparagi sono di stagione, comunque tu sei stata più chic, hai utilizzato quelli selvatici, io uso quelli commerciali 🙂 Ciao e buona giornata

    1. Io, fortunatamente, ho un paio di zii che sono molto fortunati a trovarli! Sembra che crescano solo per loro O: e quindi diciamo che ho ancora un paio di ricette da cacciar fuori con gli asparagi selvatici 🙂 però li adoro in generale! Mia madre ha piantato anche quelli “ciccioni” nell’orticello… Vediamo che ne vien fuori!

  2. Il risotto con gli asparagi è uno dei più buoni e raffinati. Anch’io recupero il gambo (qui, mi pare, siamo tanti): prima lo surgelo un po’ di giorni così le fibre si ammorbidiscono, poi lo uso come il fresco in una zuppa di verdura. Insomma, vedo che il mood “genovese” non è confinato in Liguria 😀 …

      1. Sì perchè la surgelazione ammorbidisce le fibre. Congelo qualche giorno, metto a cuocere insieme ad altre verdure, oppure a qualche patata se voglio che prevalga il sapore dell’asparago, infine comunque passo al passaverdura perchè un po’ di filamenti ci sono sempre

  3. Gli asparagi selvatici sono buonissimi,quest’anno ne abbiamo mangiato in abbondanza.Sai che anche il mio papà li cucinava i gambi nel riso? complimenti al tuo papà per la ricetta 🙂

  4. Anche io faccio bollire i gambi duri e li spremo anche col passaverdura. Non che ne esca molto…
    Ieri ho usato questo brodino per una minestra! Gli asparagi selvatici sono favolosi. Si trovano anche qui!

    1. Di nuovo voleva appropiarsi di idee già esistenti! Buono per la minestra! Papà aveva detto che potevo scriverlo, perché anche lui lo ha passato, ma poi ha pensato che fosse inutile perché non è uscito nulla 😄

Lascia un commento! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...