Immagine

Danubio salato alle castagne e olive

La storia dietro questo rustico è lunga e travagliata: ai miei genitori erano stati regalati 5 kg di castagne – “sono buonissime, sono buonissime” – e da poco avevamo finito di raccogliere le olive, quindi ne avevamo alcuni barattoli freschi da assaggiare prima di fare il patè (se riesco, avrò anche la ricetta di questo!) e, mangia una castagna e assaggia un’oliva, il gusto non sembrava male e ho proposto di fare un rustico. PURTROPPO i miei hanno mangiato tutte le castagne e non le hanno comprate se non fino a poco tempo fa. Quindi sono stata un paio di mesi a chiedere “per favore, altre castagne” alla Oliver Twist. Il finale è questo rustico che abbiamo inventato io e mia madre (su internet non ho trovato nulla, se esiste già, evvabbè!) e vi consiglio VIVAMENTE di comprare delle castagne già bollite e pulite o, in alternativa, fatemi sapere un modo veloce e facile per sbucciare le castagne bollite!

Danubio salato con castagne e olive (15)

Ingredienti: x28 cm di teglia

Per la pasta:

  • 560 gr di farina 00
  • 2 uova
  • 250 ml di latte tiepido
  • 70 gr di burro fuso
  • 1 bustina di lievito di birra per salati
  • 10 gr di sale
  • 2 cucchiaini colmi di zucchero

Per il ripieno:

  • 350 gr di castagne bollite pulite
  • 150 gr di olive verdi denocciolate
  • 75 gr di formaggio morbido
  • Sale q.b.

Per spennellare:

  • 1 uovo sbattuto

Tempo di preparazione della pasta: 20 minuti

Tempo di riposo: 1 ora e 45 minuti

Tempo di preparazione del ripieno e della forma: 20 minuti

Tempo di riposo: 1 ora

Tempo di cottura: 30 – 35 minuti

Preparazione:

Iniziate col preparare l’impasto. Riscaldate metà del latte e unite la bustina di lievito e lo zucchero, mescolate per qualche minuto e poi fate sciogliere, come scritto sulla confezione (nel caso di questa, 10 minuti). Nel frattempo, sciogliete anche il burro e riscaldate l’altra metà del latte. In una ciotola molto capiente, versate la farina, le uova e il sale e iniziate a mescolare con le mani. Versate il burro e il latte tiepido, continuate a lavorare e, quando il lievito si sarà ben sciolto, unite anche quello con il latte. Lavorate fino a quando non avrete ottenuto una pasta che si stacca facilmente dalle mani e tutto sia omogeneo e ben compatto. Create un panetto, spingetelo leggermente con le mani e poi create una croce sulla superficie. Coprite con un canovaccio e poi mettete a lievitare in un posto caldo.

danubio castagne olive (1)

Preparate il ripieno: tagliate grossolanamente le castagne e tritate le olive. Tagliate in piccoli pezzi il formaggio e mettete il tutto in una ciotola capiente, salate e mescolate per bene.

danubio castagne olive (9)

Una volta che il vostro rustico sarà lievitato almeno 3 volte la sua dimensione iniziale, potrete iniziare a farcirlo. Foderate una tortiera del diametro di 28 cm con della carta forno. Prendete un po’ di pasta e stendetela bene con le mani per aprirla e create una coppa con le mani, al cui centro metterete la pasta, riempitela con una cucchiaiata di ripieno e poi richiudete il dischetto accuratamente, dandogli la forma di una pallina. Iniziate a disporre le vostre palline con la chiusura rivolta verso il basso e disponetele a raggiera lungo tutto il perimetro della tortiera, lasciando un po’ di spazio da una pallina all’altra, fino a riempire tutto lo spazio. Ricoprite di nuovo con un canovaccio, mettete in un posto caldo e fate lievitare per un’altra ora. Una volta che anche le palline avranno occupato tutto lo spazio nella teglia e avranno raddoppiato il loro volume, sbattete un uovo, prendete un pennellino e ungete tutta la superficie del rustico.

danubio castagne olive (8) danubio castagne olive (7) danubio castagne olive (6) danubio castagne olive (4) danubio castagne olive (3)

Accendete il forno a 200°. Mettete in forno e lasciate cuocere fino a quando la superficie non si sarà dorata. Potete provare a bucare una pallina con uno stuzzicadente per vedere se è cotta anche all’interno. Tirate fuori dal forno, fate raffreddare e poi servite 😀

-Ilaria-

SEGUITECI SU FACEBOOK!
SEGUITECI SU GOOGLE+!
SEGUITECI SU TWITTER!

Annunci

57 pensieri su “Danubio salato alle castagne e olive

  1. Io le castagne le ho congelate già bollite e spellate. Comunque “rustico” è qualsiasi torta salata? Danubio pensavo fosse maschile, ora mi tocca correggere il post. Penso che lo (la) proverò presto, mi incuriosisce assai!

  2. Buonissimo e originale questo rustico, per spellare le castagne bollite facilmente prova a fare l’allessa, e’ una preparazione tipica napoletana molto antica, ne parla addirittura la Matilde Serao, e’ un cibo da strada della napoli antica fine 800, consiste nel mettere in ammollo le castagne per 12 -24 ore in acqua, sale e alloro e poi si fanno cuocere eliminando la buccia, dopo la cottura la pellicina viene via favilmente ma devi rischiare di ustionarti perche lo devi fare quando sono ancora calde! La ricetta la trovi nel mio blog, allessa ( castagne lesse ), ciao fammi sapere😊

      1. spelucchino iz da way!
        te lo consiglio seriamente, dovresti poterne trovare che costano poco un po’ dovunque, non è il caso di vendere l’anima alla opinel (ma è verde! tutto incurvato! bellizzimo! *___*)

                  1. Sarà com’è stato fin’ora, la maturità serve a questo: è l’evoluzione naturale, forzare gli eventi non è positivo… Te lo dice una che non ha potuto scegliere quand’era il momento e si è dovuta accontentare di vivacchiare 😉

Lascia un commento! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...