Cioccolata calda “Dolce come il cioccolato”

Cioccolata calda “Dolce come il cioccolato”


Nel libro Dolce come il cioccolato, vi è la storia della vera cioccolata calda. In Messico, e come nel resto dell’America Latina, fin dai tempi di Maya, Inca e Atzechi, la cioccolata calda si prepara con l’acqua (da qui il titolo originale “Come l’acqua per la cioccolata”). Avete mai provato? Io ho sperimentato, la cioccolata risulta light (strano a dirsi, ma se ci pensate è così!), molto cremosa (quasi più che con il latte) e solo al sapor di cioccolato (ovviamente l’acqua non ha sapore XD). Volete provare anche voi? Eccovi la ricetta!

cioccolata acqua (9)

Ingredienti:

  • 125 ml di acqua
  • 50 gr di cioccolato fondente
  • 35 gr di cacao in polvere amaro
  • 7 gr (un cucchiaino colmo) di amido di mais
  • 10 gr (un cucchiaino colmo e mezzo) di fecola di patate
  • Zucchero bianco a piacere per dolcificare

Tempo di preparazione: 15 minuti

Sciogliete l’amido di mais e la fecola di patate nell’acqua, mescolando molto bene. Unite anche il cacao in polvere, cercando di evitare la formazione di grumi. Versate lo zucchero a piacere e mescolate per bene. Tagliate a pezzi il cioccolato e versatelo in un pentolino insieme a tutti gli ingredienti. Continuate a mescolare e riscaldare fino ad ottenere la consistenza desiderata.

cioccolata acqua (5)

SEGUITECI SU FACEBOOK!
SEGUITECI SU GOOGLE+!
SEGUITECI SU TWITTER!

Annunci

34 pensieri su “Cioccolata calda “Dolce come il cioccolato”

  1. io ho assaggiato quella originale messicana, per capirci quella che preparano gli aztechi, molto simile al panetto di cioccolato di Modica….che vi devo dire…boh…il sapore non è proprio convincente!

  2. Ricordo che durante le mie vacanze di Natale dello scorso anno mi sono concessa un mega sgarro in una pasticceria famosa di Montecatini e la loro cioccolata calda era tanto decantata….
    INSOMMA CALORIE SPRECATE…
    Mai bevuto niente di più orrendo, era amara come il veleno, non so che qualità fosse, meglio il ciobar XD
    Continuavo a metterci zucchero e restava sempre amara, un incubo, alla fine l’ho lasciata lì.
    Uno manco può sgarrare in pace!!!

      1. Ti racconto che quella disgraziata di mia madre, oggi mentre non c’ero, è venuta a casa mia a trovare il mio ragazzo che è malato e mi ha portato 3 etti di focaccia…
        Io quando sono arrivata a casa e l’ho vista mi è preso un infarto.
        In ogni caso non l’ho toccata… Guarda che è una roba assurda, lo fa apposta.

            1. Ho letto un articolo dove ci sta una dieta che consiglia di digiunare per 2 giorni a settimana e poi di mangiare per gli altri 5 quel che si vuole… Ma non so quanto faccia bene! Meglio mangiare un po’ di tutto XD

Lascia un commento! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...