Gli alleati del fuorisede: i sott’olio

Gli alleati del fuorisede: i sott’olio


Dopo il pesto e il sugo pronto, i sott’olio sono un altro grande alleato di chi vive da solo. Si possono comprare al supermercato già belli e fatti, ma vogliamo comparare la sensazione di poterli fare da sè? Anche stavolta ho deciso di aiutare mia madre e di riempire, fotografare e assaggiare i vari contenuti dei sott’olio che poi avrei dovuto portare all’università. Ecco le tre ricette che abbiamo provato 😀


Melanzane sott’olio (x circa 4-5 barattoli da 1/2 litro)melanzane sott'olio (5)

  • 4-5 kg di melanzane
  • 1 litro e mezzo di aceto bianco
  • sale q.b.
  • 1 litro di olio evo (o di semi)
  • aglio q.b.
  • origano, menta q.b.

Lavare e tagliare le melanzane. Cospargerle di sale e metterle a scolare con un peso sopra per circa 6 o 12 ore. Una volta passato questo tempo, stringerle per eliminare del tutto l’acqua. Fate bollire 1 litro e mezzo di aceto (se il sapore non vi piace, potete ridurre le quantità e sostituire con vino) e sale. Quando inizia a bollire, versarci le melanzane (ovviamente, se sono troppe, le cuocete in più volte). Girare due o tre volte e poi lasciarle asciugare al sole (se possibile), altrimenti su un panno con un peso sopra. Condire il tutto in una bacinella con olio evo, sale, aglio tagliato a pezzetti, origano e menta fresca.  Poi mettere il tutto in un barattolino e ricoprire di olio evo (o di semi, ma se usate quest’ulimo, almeno la parte finale ricopritela con l’olio d’oliva). Chiudete per bene i barattoli: potete mangiarli anche il giorno dopo 😀 (ovviamente più stanno e più sono buone)


zucchine olio (2)Zucchine sott’olio (x circa 2-3 barattoli da 1/2 litro)

  • 2 kg di zucchine
  • 1 litro e mezzo d’aceto bianco
  • sale q.b.
  • olio evo q.b.
  • aglio, menta q.b.

Lavare e tagliare le zucchine a strisce o a pezzetti e metterle al sole per un paio di giorni (oppure pressate sotto un panno).  Fate bollire 1 litro e mezzo di aceto (uguale sopra) e sale. Quando inizia a bollire, versarci le zucchine. Girare due o tre volte e poi lasciarle asciugare al sole (se possibile), altrimenti su un panno con un peso sopra. Condire il tutto in una bacinella con olio evo, sale, aglio tagliato a pezzetti e menta fresca.  Poi mettere il tutto in un barattolino e ricoprire di olio evo (o di semi, ma se usate quest’ulimo, almeno la parte finale ricopritela con l’olio d’oliva).


Cipolle sott’olio (x circa 4-5 barattoli da 1/2 litro)cipolle sott'olio (5)

  • 2 kg di cipolle (qualsiasi tipo va bene)
  • 1 litro e mezzo di aceto bianco
  • sale
  • olio evo q.b.

Tagliare a pezzi le cipolle (possibilmente per il lungo, in modo da avere delle striscioline) e poi versarle nell’aceto portato ad ebollizione con sale. Girare un paio di volte, togliere dal fuoco e poi far asciugare per bene. Condire con sale e olio evo e lasciarle riposare per un paio d’ore, in modo da fare insaporire. Versare il tutto nei barattolini e ricoprire di olio.


Visto che abbiamo attirato la vostra attenzione, nei prossimi giorni vi chiederemo di passare su QUESTO sito per aiutare la città di Benevento e il pastificio Rummo, completamente distrutto dall’alluvione del 15 ottobre 2015. Compratevi un pacco di pasta per aiutare la fabbrica a rialzarsi! Grazie 🙂

SEGUITECI SU FACEBOOK!
SEGUITECI SU GOOGLE+!

Annunci

9 pensieri su “Gli alleati del fuorisede: i sott’olio

Lascia un commento! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...