Vinaigrette francese

Vinaigrette francese

Mi pento delle diete, dei piatti prelibati rifiutati per vanità, come mi rammarico di tutte le occasioni di fare l’amore che ho lasciato correre per occuparmi di lavori in sospeso o per virtù puritana.

Un po’ di giorni fa abbiamo scritto un articolo sul cibo e il sesso. Questo romanzo di Isabel Allende, scrittrice sudamericana, tratta proprio questo argomento. L’ispirazione a “copiare” una ricetta da un libro ce l’ho da tempo (io, Ilaria, leggo un sacco XD) e mi sarebbe sempre piaciuto creare una rubrica di cibo ispirata ai libri. Questa volta la cosa è stata molto semplice: alla fine del libro, infatti, c’è un vero e proprio ricettario di ricette afrodisiache. Quindi, unendo l’articolo di Cristina alla mia mania di sperimentare cose strane, abbiamo deciso di provare una prima, semplicissima ricetta di questo libro: la vinaigrette francese. Si tratta di una salsa ottima per aromatizzare insalate o carni.

vinagrette francese (4)

Ingredienti:

  • 60 ml di olio evo
  • 3 cucchiai di aceto di mele
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 3 cucchiai di succo di limone e arancia miscelati insieme
  • 1/2 cucchiaino di salsa Worchester
  • 1/2 cucchiaino di senape
  • sale q.b.

Tempo di preparazione: 10 minuti

Preparazione:

Versate tutti gli ingredienti in un bicchiere per frullatore ad immersione oppure in uno shaker e lavorate/sbattete fino a quando gli ingredienti non si saranno amalgamati ben bene tra di loro, in modo da formare una crema densa, ma abbastanza liquida.

vinagrette francese (2)

Nella ricetta originale c’è bisogno anche di bacche di ginepro in polvere (MAI viste in polvere) e, al posto dell’aceto di mele, l’aceto di dragoncello. Lo conoscete? Sono sicura di non averlo mai visto da nessuna parte, ma forse mi sbaglio! (personalmente guardo solo l’aceto balsamico XD)

vinagrette francese (6)

SEGUITECI SU FACEBOOK!
SEGUITECI SU GOOGLE+!

Annunci

22 pensieri su “Vinaigrette francese

  1. Allora:
    -l’aceto al dragoncello è aceto bianco o rosso nel quale si mette in infusione il dragoncello;
    – bacche di ginepro mai sentite:
    – io la faccio con 1/4 aceto 3/4 olio e un cucchiaio di senape, aggiustando poi le quantità al gusto. Mescolo aceto senape e sale e poi sbatto con la frusta mentre aggiungo l’olio a filo finché non si emulsiona. Se vuoi puoi aggiungere dello scalogno tritato. Noi la usiamo per condire l’insalata.

  2. faccio una salsa simile, solo non metto lo zucchero, l’aceto al dragoncello non lo conosco però penso che si possa fare mettendo a macerare nell’aceto bianco qualche rametto di quest’erba . Domani provo, il dragoncello c’è l’ho.

  3. Bellissima idea (libri e cibo)… Conosco questa salsa perché nella mia famiglia ci sono mix assurdi (io son quella che viene da più lontano ma essendo venuta qui da piccolissima non ho cultura da portar) mentre mia mamma è mezza francese e i suoi parenti ci hanno proposto questa deliziosa salsina! Appena torno a casa (se mi ricordo) chiedo delle bacche ecc… Oggi monologo io ahahah

          1. Mm, purtroppo non ho grandi notizie riguardo alla salsina, solo che mia zia la fa con olio, aceto, sale e un cucchiaio di senape (moutarde francese). Alcuni la fanno con limone, olio, senape, aglio tritato e prezzemolo, altri semplicemente con aceto e senape. Forse ci sono molte varianti /:

Lascia un commento! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...