Immagine

Fusilli al pesto di alici

Bentornati su questo blog, ormai vacanziero! Com’è andato questo lungo ponte? Per me molto bene 🙂 e il prossimo ci sarà il Comicon, quest’Aprile è pienissimo di impegni! Ed è bello quand’è così, sono super contenta quando ho qualcosa da fare 😀 quindi con cosa posso lasciarvi? Con una ricetta che si prepara in pochissimo, perché se avete necessità di scappare subito a prendere il treno, non avete il tempo di mettervi a preparare cose troppo laboriose e lunghe: con questa ricetta, però, avrete comunque un piatto buonissimo, degno di uno chef! L’idea è di mia madre, ma solo l’idea, perché lei – come mia sorella – odia le alici, quindi ho dovuto preparare io il pesto per me e papà, che siamo gli unici due che apprezzano questo pesciolino!

Read more

Immagine

Polpette di Philadelphia

Di ritorno dal mio lungo week-end dalla Calabria, mi preparo fisicamente a quello romano! Questo mese mi sono presa un po’ troppi impegni, ma sono sempre contenta di viaggiare 😀 cosa c’è di brutto in questa cosa? Doversi preparare un pranzo che non occupi molto spazio e i panini, si sa, sono barboooosi… E quindi? Le polpette! Ecco una ricetta sana e buona e gustosa e vabbè, guardatela, no?

Read more

Immagine

I sani venerdì: frullato di avocado e banana

Ma vi rendete conto che già è arrivata Pasqua? Quindi, in attesa del faraonico pranzo che – penso – tutti mangeremo, c’è bisogno di depurarsi un po’, no? Quindi ecco perché mi sono SACRIFICATA e ho deciso di provare questo fantastico spezzafame: in realtà potete berlo anche prima di fare attività fisica (nel mio caso, prima di andare in piscina!) o come colazione.

Read more

Immagine

Pardulas – dolci sardi di Pasqua

Una mia amica sarda, precisamente di Dorgali – in provincia di Nuoro -, ha risposto con entusiasmo alla mia richiesta di ricette tradizionali per Pasqua, inviandomi un sacco di immagini da un suo librone di famiglia. Tra queste, quella che mi ha attirato di più, soprattutto dalle foto, erano queste pardulas. A parte il nome – fighissimo! – mi sono innamorata di loro perché gli ingredienti sono molto simili a quelli della pastiera, e quindi ho stradeciso di provarla 😀

Ecco la mia campana – sarda ricetta delle pardulas (o casadinas!): le mie sembrano tante piccole tartarughe col guscio, vero?

Read more

Immagine

Treccia al cioccolato, per la Pasqua multietnica

Questo dolce m’ha visto bestemmiargli addosso tutte le lingue che studio, ma quando finalmente ho capito come si fa… E chi mi ha fermata più! Poi mi sono anche ricordata che questo dolce viene preparato per la Pasqua in alcune zone e sono andata subito a leggermi la storia: nella forma che gli ho dato io è tradizionale nella Pasqua ebraica, con una forma tortosa è invece usato in Ucraina, Bulgaria e Romania.

In questo periodo, un dolce multietnico ̬ quel che ci vuole. Per me ̬ stata una vera e propria illuminazione scoprire tutti i luoghi dove questa treccia viene preparata, perch̩ mi viene sempre da pensare che il cibo sia universale e portatore di qualcosa e, in questo caso Рspero -, di tanta pace. Voi con chi vorreste dividere questo dolce?

Read more

Immagine

Pasta al forno con le polpettine

C’è una bella disputa sull’origine delle polpettine nella pasta al forno. C’è chi dice che siano napoletane, c’è chi se la porta in Calabria, chi arriva in Sicilia, poi si sposta in Puglia, passa per la Basilicata e non si dimentica il Molise. Ma io direi che quando c’è un piatto così grasso e pieno di roba, non possiamo che affermare che il Sud gli abbia dato l’origine, no? Da voi si mettono le polpettine nella pasta al forno?

Comunque, più piatto da festa di così? Visto che ci avviciniamo a Pasqua, vi do’ qualche suggerimento per il pranzo!

Ricetta preparata e impiattata da mia sorella: io facevo la balia ❤

Read more

Immagine

I sani venerdì: merluzzo con pomodori secchi e rucola

Ora direte “Ma cavolo, questi venerdì sono solo a base di merluzzo?”. La risposta è: sì, solo merluzzo, questo ho comprato. Che noiosi siete! Il merluzzo è buono, dai!

Oggi però voglio fare qualcosa di particolare, anche se in realtà la ricetta l’ha inventata mammina quindi, cliccate su continua e leggete la ricetta 😀

Read more

Immagine

L’angolo del tè: una rubrica di e sul tè #5

Anche questo mese, la rubrica torna! E questo mese, ricettina salata: più nello specifico? Un primo piatto da leccarsi i baffi! Io Mi son mangiata ben due piattoni pieni pieni, ma devo dire che son rimasti tutti molto contenti della ricetta – assai bizzarra -, ma apprezzatissima!

Ho utilizzato uno dei miei tè preferiti, regalo di un amico per il mio compleanno: io lo adoro!

Read more

Digressione

10 cose da sapere sull’avocado

Mi è stato richiesto a gran voce e, visto che non riesco a trovare esattamente quando maturano, ma che si trovano comunque sempre al supermercato perché sono ormai coltivati in varie zone del mondo, ecco le cose da sapere sull’avocado: i pro e i contro, ovviamente 😉

L’avocado è un albero tropicale che viene coltivato in vaste zone geografiche delle Americhe. Può raggiungere fino ai 20 metri di altezza e i suoi frutti non maturano se lasciati attaccati ai rami. Il frutto è una drupa (un frutto carnoso) con la forma di una pera. Esistono moltissime varietà e quella più diffusa in Italia è la Ardith, perché coltivata in Israele, e la Hass, coltivata soprattutto in Sicilia per il mercato europeo.

Un consiglio utile per la conservazione: spennellate la parte che non mangiate con un po’ di olio d’oliva, copritelo per bene con la pellicola e poi mettetelo nella parte bassa del frigorifero: questo rallenterà il processo di ossidazione, ovvero non lo farà diventare subito nero, perché non è a contatto con l’aria. Ovviamente, consumate entro massimo 3 giorni una volta aperto!

Read more

Immagine

A cena con la lettura: Afrodita – racconti, ricette e altri afrodisiaci, Isabel Allende

Premessa: Isabel Allende è la mia scrittrice preferita da quando avevo 14 anni. Ho letto ogni suo libro, ne ho più io che una libreria ben fornita! Ho perfino libri che alla Feltrinelli mi chiedono “ma sicuro sia suo?”… Tra questi, un tempo, c’era proprio questo Afrodita. Quando ero piccolina, era difficile per me venire a conoscenza di nuovi libri degli autori: primo perché non avevo internet e secondo perché a Benevento sono dei disgraziati che fanno fallire le librerie, quindi ce n’era una sola. La fortuna di quella libreria ha voluto che si trovasse vicino al mio liceo, quindi io ci passavo giornate intere lì dentro e ho fatto ovviamente amicizia con il proprietario che mi faceva arrivare qualsiasi libro bizzarro mi venisse in mente. Ed è così che ho scoperto questo libro/ricettario.

Mi pento delle diete, dei piatti prelibati rifiutati per vanità, come mi rammarico di tutte le occasioni di fare l’amore che ho lasciato correre per occuparmi di lavori in sospeso o per virtù puritana.

Read more